Sybiann
Sybiann
Sybiann

Suoni, immagini e visioni si uniscono in un rito collettivo primitivo e contemporaneo, dove performance e djset si inoltrano dall’aperitivo fino a notte fonda. Imago al TPO di Bologna, il 24 e 25 maggio, ospita tre workshop “Toy Hack – Circuit Bending” a cura di Secret Media Lab, un collettivo di hacker, musicisti e videomaker di Bolzano; “Costruire un controller MIDI”, tenuto dal bolognese di adozione, Andrea Sartori e Synth Modulari e Sound Design, a cura di Noctivaga Musica.
In giardino, dalle 19, selezioni musicali a cura di artisti locali ed internazionali, musicheranno l’arrivo dei visitatori, accompagnandone aperitivo e cena e introducendoli alle atmosfere del festival, mentre, dalle 21, sia aprono le danze e le performance nelle due sale.

Nella sala 1 allestita con la collaborazione di Apparati Effimeri, su ispirazione di un immaginario naturale, andranno in scena: Dauwd (ghostly international/kompakt), Eterea post bong band (trovarobato), Furtherset (dancity/concrete rec.), Mirto Baliani (offset rec.), Mohko (srsly), Presk (2020 visions), Primitive art (hundebiss rec.), Sdeng: Francesco Canavese e Francesco Giomi (tempo reale), Soosh (error broadcast), Sybiann.

Nella sala 2: Alivelab soundsystem (habitat), Andrea Mi (mixology), Arousal (error broadcast), Bxp (la notte di asterix/sostanze), Cristian Adamo (il vinilificio/original cultures), Dj Balli: 4 turntables 4 imago (sonic belligeranza), Francesco Brasini (boring machines), Kvsu + Akirasrebirth vj (secret media lab), Trees of mint (trovarobato).

Per entrambi i giorni sarà visitabile l’installazione Loop” del fotografo Paolo Panzera, in collaborazione con roBOt Festival.

Bologna, 24-25 maggio, Imago, TPO, via Casarini 17/5, info: www.imagofestival.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here