Festa Artusiana, 9 giorni a tutto gusto

0
668

artusianaNessun bisogno degli scongiuri, è e resterà un successo: dal 22 al 30 giugno va in scena a Forlimpopoli l’edizione numero 17 della Festa Artusiana, la kermesse dedicata al cibo che il comune romagnolo dedica al suo cittadino più illustre. Il fil rouge di quest’anno è la cucina italiana nel mondo, ieri e oggi.

Un tema che merita approfondimento perché se è vero che la cucina italiana è un marchio celebrato in tutto il mondo, è altresì vero che questo fenomeno è affiancato da statistiche inquietanti. Ne citiamo una sola: negli Stati Uniti il 70% dei prodotti italiani non provengono dall’Italia (fonte Fondazione Accademia Barilla)… I 150 appuntamenti forlimpopolesi fra laboratori e degustazioni, e la ventina di incontri imperniati sulla cultura del cibo parleranno di questo ed altro in un grande palcoscenico del gusto ai piedi della rocca trecentesca, in pieno centro storico, dove le strade vengono rinominate e i vicoli e le piazze si caratterizzano come veri e propri percorsi gastronomici.

Tutto questo con la peculiarità che da anni caratterizza l’evento: affiancare il cibo inteso come piacere degustativo del palato, alla riflessione culturale e sociale della tavola, al suo uso consapevole, la sostenibilità ambientale, la tipicità, per citare solo alcuni temi. Di qui, gli App-eritivi a Casa Artusi, appuntamento con la lettura assieme a personaggi noti e ai protagonisti della cultura gastronomica nazionale (Francesca Fellini, Alberto Capatti, Massimo Montanari, Giovanna Frosini, per citare alcuni nomi), l’omaggio a Federico Fellini e al bicentenario Verdiano, la rinnovata tagliatella che unisce Romagna e Toscana e tanto altro ancora.

Per elencare l’intero programma intaseremmo il World Wide Web. Ci limitiamo a citare l’ArtusiJazz, festival organizzato dall’Associazione Culturale Dai de Jazz di Forlimpopoli che è diventato un appuntamento consolidato per ascoltare dal vivo, nella corte della Rocca, i nomi più importanti del panorama jazzistico italiano. Per tutto il resto invece prendete un bel respiro e tuffatevi nel programma sterminato di questi nove giorni dedicati al cibo: www.festartusiana.it

Previous articleMomento spatapam
Next articleFerrara sotto le stelle del rock
hilà, io sono Alessandro Ancarani. Trascorro quasi tutto il mio tempo libero aspettando che il resto della Redazione si decida a consegnarmi i pezzi da titolare e impaginare sulle nostre amate Orbite Culturali. Mentre attendo, conduco una vita parallela in stile «Sogni mostruosamente proibiti» a base di fotomontaggi. Reprimo una non meglio indagata passione per borsette e scarpe da donna. Adoro le moto e chi è capace di dargli del gas.