Francesca Proia - Voce lattea
Francesca Proia – Voce lattea

«L’immagine (dogmatica) del pensiero, uno dei principali bersagli critici del pensiero di Gilles Deleuze, viene assunta come linea guida di riflessione da Masque, che fa sue le elaborazioni del grande filosofo francese, per riflettere sulla tessitura di regole precostituite che indirizzano, limitandolo, l’atto del pensare»: così il regista Lorenzo Bazzocchi introduce la XX edizione di Crisalide, festival che da sempre intende esplorare diverse modalità di esercizio creativo, sia sul piano della composizione artistica che su quello filosofico, privilegiando quegli interventi che si propongano come reale produzione di pensiero, e che possano creare concrete condizioni di incontro, di «imbattersi fortuito», necessarie alla produzione di «una nuova capacità di pensare».

Masque teatro - Just Intonation - foto Enrico Fedrigoli
Masque teatro – Just Intonation – foto Enrico Fedrigoli

L’obiettivo di Crisalide fin dalle origini, precisa Bazzocchi, è «far incontrare filosofia e teatro nel territorio complesso della riflessione, ma anche e soprattutto nella pratica. Una pratica capace di dar vita a una comunità e a un’identità, a un linguaggio e a un fare condiviso, una pratica che sappia sapientemente creare un luogo dove le idee possano circolare ed essere partecipate in uno spazio pubblico».

Eleonora Sedioli - Il presente - foto Enrico Fedrigoli
Eleonora Sedioli – Il presente – foto Enrico Fedrigoli

L’edizione numero XX di Crisalide si struttura in sei sezioni tematiche: filosofia, teatro e danza, musica, incontri, fotografia e video.

Filosofia: in programma il “Laboratorio filosofico” Critica della Ragion Creativa, ideato e coordinato da Paolo Vignola con i filosofi Vincenzo Cuomo,  Eleonora de Conciliis, Riccardo Baldissone, Alberto Martinengo e le “Esposizioni filosofiche” di Florinda Cambria, Rocco Ronchi e Paolo Vignola.

Teatro e danza: Myriam Gourfink è in scena con Abois (danza), Eleonora Sedioli propone la performance Il presente e la danzatrice Simona Bertozzi il solo Bird’s Eye View. Ancora: Francesca Proia presenta le due diverse letture/performance Voce lattea e Dream theory in Malaya, mentre Silvia Costa è in scena con Quello che di più grande l’uomo ha realizzato sulla terra. Infine: Masque teatro presenta lo spettacolo Just intonation (al posto dell’annunciato debutto di The Decision, rimandato per motivi tecnici).

Silvia Costa - Quello che di più grande l'uomo ha realizzato sulla terra - foto Matteo de Mayda
Silvia Costa – Quello che di più grande l’uomo ha realizzato sulla terra – foto Matteo de Mayda

Musica: in calendario concerti di Matteo Ramon Arevalos, Kasper T. Toeplitz e Giacomo Piermatti.

Incontri: Lorenzo Donati incontra Enrico Fedrigoli, mentre Enrico Pitozzi incontra Myriam Gourfink.

Fotografia: Enrico Fedrigoli abita con una propria antologica il Palazzo Albertini di Forlì.

Video: è in programma la proiezione del video documentario Filosofia80 di Zef Muzhani (a cura di Rocco Ronchi), con interventi dei filosofi Massimo Cacciari, Carlo Sini, Gianni Vattimo e Vincenzo Vitiello, oltre ad una nutrita serie di filosofi della nuova generazione.

Simona Bertozzi - Bird's Eye View. Appunti coreografici per Mimicry
Simona Bertozzi – Bird’s Eye View. Appunti coreografici per Mimicry

Siate curiosi, e fatevi avanti.

 

MICHELE PASCARELLA

 

 

5-10 Settembre 2013, CRISALIDE XX – L’IMMAGINE DEL PENSIERO, Forlì, Ex-Filanda Maiani, Via Orto del Fuoco 3 e Palazzo Albertini, Piazza Saffi, orari vari, info

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here