Hotel Paradiso_Familie Floz (9) - Copia

 

Quando si dice: chi ben comincia…

La Familie Flöz è nata una ventina di anni fa da un piccolo gruppo di studenti di recitazione e mimo della Folkwang-Hochschule di Essen: nome quasi impronunciabile che ai più dirà poco o nulla, ma che rimanda appassionati e studiosi a uno dei luoghi sacri del Novecento.

La Folkwang-Hochschule di Essen è stata fondata nel 1927 da Sigurd Leeder e Kurt Jooss, coreografo del mitologico Il tavolo verde, nonché maestro di Pina Bausch, Reinhild Hoffmann e Susanne Linke. Per semplificare, si potrebbe dire che i componenti di Familie Flöz sono stati compagni di banco di Pina Bausch…

 

Hotel Paradiso_Familie Floz (1)

Normalmente, gli addetti ai lavori storcono il naso di fronte alle forme spettacolari “che piacciono a tutti”, così come il pubblico “vero” di solito diserta e trova di una noia mortale ciò che entusiasma critici e studiosi di arti performative.

Familie Flöz è uno dei rari casi che sovente mette d’accordo gli uni e gli altri: ne sono prova ininterrotte e affollate tournée in tutto il mondo accompagnate da decine di critiche entusiaste.

Tutto questo accade, forse, perché Familie Flöz, consapevolmente, «fa teatro con mezzi prelinguistici»: si muove in quel territorio che Eugenio Barba definiva «pre-espressivo», abitando il luogo, condiviso da tutti gli umani, che precede le varie forme che l’arte assume nelle diverse culture o epoche.

Il loro teatro si nutre e si occupa dei «pre-requisiti», come si direbbe in pedagogia: nel lavoro dell’ensemble tedesco, tutti i conflitti si manifestano prima a livello fisico (e non culturale o cognitivo), il corpo è origine e destinazione del senso (primo e ultimo, appunto) delle azioni drammatiche.

In questa dinamica (“propriamente fenomenologica”, si potrebbe dire) le maschere realizzate da Familie Flöz sono strumenti essenziali per lo sviluppo dei personaggi e degli intrecci drammatici: «l’attore mascherato scrive la scena con il corpo, nell’aria».

 

Hotel Paradiso_Familie Floz (6) - Copia

 

Più in concreto, ecco come i componenti di Familie Flöz presentano Hotel Paradiso, lo spettacolo in scena al teatro Duse di Bologna:

«La scorciatoia per il paradiso passa per l‘Inferno. Strane cose accadono nel tranquillo Hotel Paradiso, un piccolo albergo di montagna gestito con pugno di ferro dalla anziana capo-famiglia. Ci sono quattro stelle che orgogliosamente troneggiano sull‘entrata e una fonte che promette la guarigione di malattie fisiche e psichiche. Ma si intravedono nubi all‘orizzonte. Il figlio sogna il vero amore mentre combatte una dura battaglia con la sorella per mantenere il controllo sulla gestione dell‘albergo. La donna del piano ha un problema di cleptomania e il cuoco ha una passione, quella di macellare, non solo animali… Quando il primo cadavere affiora, tutto l‘albergo scivola in un vortice di strani avvenimenti. Fra le alte vette delle Alpi si aprono abissi da cui è impossibile fuggire. La chiusura dell‘albergo sembra a questo punto solo una questione di tempo. Si sa, un cadavere non porta mai bene… Familie Flöz in versione noir! Un giallo sulle Alpi pieno di umorismo, sentimenti travolgenti e un tocco di malinconia».

 

Hotel Paradiso_Familie Floz (13) - Copia

 

Di nuovo: poi non dite che non lo sapevate.

 

MICHELE PASCARELLA

 

  

21 dicembre, Hotel Paradiso, Familie Flöz, Bologna, Teatro Duse, via Cartoleria 42, ore 21, info: 051 231836, teatrodusebologna.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here