Arturo Martini

 

Arturo Martini
Arturo Martini

Ad arricchire la visita alla già bellissima mostra Arturo Martini. Armonie tra mito e realtà, curata da Claudia Casali, in collaborazione con “Genus Bononiae-Musei della città di Bologna” e i Civici Musei di Treviso, e che è allestita al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza fino al 30 marzo, il 18 gennaio prende il via Parole e Musica: una serie di conferenze e concerti, promosse dalla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, volti ad approfondire le poetiche del Novecento e del grande scultore trevigiano.

Ogni sabato, fino al 29 marzo, si alterneranno una conferenza e un concerto.

Gli incontri saranno tenuti da importanti studiosi come Nico Stringa, Fernando Mazzocca, Marco Servadei Morgagni, Valerio Terraroli e Graziosa e Arturo Bertagnin e sono dedicati in parte alla figura di Arturo Martini e in parte all’analisi del momento storico artistico del Liberty, tema sui cui ruota la prossima grande mostra allestita ai Musei di San Domenico di Forlì (1 febbraio- 15 giugno) e a cui il Mic partecipa con un importante prestito di opere (parallelamente all’arricchimento della sezione liberty delle collezioni permanenti del MIC con opere di Chini, Calzi, Baccarini).

Si inizia il 18 gennaio, alle 16.30, con l’intervento di Nico Stringa “Arturo Martini heautontimorumenos” che tratta di Martini come critico di se stesso, ovvero l’autocritica dell’artista come “forma” di consapevolezza. Nico Stringa è uno dei principali storici dell’arte italiani che si sono occupati di Arturo Martini. Docente di Storia dell’Arte Contemporanea all’Università Ca’ Foscari di Venezia, si occupa di Arte italiana dell’Ottocento e Novecento con particolare attenzione alle vicende della scultura e della ceramica. Sua è la cura della mostra bolognese dedicata alle grandi terrecotte che è stata a Palazzo Fava fino al 12 gennaio a completamento di quella faentina.

In serata poi, alle 22, si terrà il primo concerto con Denis Zardi al pianoforte che esegue musiche di Shumann, Chopin, Debussy, Ravel, Rachmainoff, Scriabin.

I concerti, curati in collaborazione con la Scuola di Musica Sarti di Faenza si svolgono all’interno della mostra di Martini con degustazione di tisane e cioccolata.

18 gennaio – 29 marzo, Faenza, Parole e Musica, Arturo Martini, MIC, viale Baccarini 19, info 0546 697311, www.micfaenza.org,

Ingresso ai concerti 3 euro, per i possessori di abbonamento annuale e per gli Amici del Museo l’ingresso è gratuito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here