captain-harlockCapitan Harlock è tornato. A 35 anni di distanza dall’uscita della serie di anime giapponese, ritroviamo il pirata dello spazio in un 3D spettacolare che non teme il confronto con le pellicole hollywoodiane, visti anche i 30 milioni spesi dalla casa di produzione giapponese Toei Animation. I fans del capitano con il mantello nero e la cicatrice sulla guancia forse resteranno un po’ delusi dal fatto che il vero protagonista del film è Logan, un infiltrato nella navicella spaziale pirata per conto del regno di Gaia, con il compito di uccidere Harlock. Più citato che presente nelle scene del film, resta forte il fascino di questo personaggio solitario e ribelle, che strenuamente lotta contro il paternalismo autoritario dei governanti della Coalizione e non rinuncia al sogno di riportare gli uomini a vivere sulla Terra. Logan, durante il suo viaggio capirà molte cose e al momento dell’incontro con il mitico capitano non avrà dubbi su come agire.

Ciò che più impressiona del film è la raffinatezza dell’animazione e la bellezza dei personaggi, ritratti con i colori cupi di un mondo alla fine dei suoi giorni. Ma sarà la fine o un nuovo inizio?

ALDO ZOPPO E DARIO ZANUSO

Capitan Harlock (Space Pirate Captain Harlock), di Shinji Aramaki, Giappone 2013

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here