bambino, potenziamento muscolare, palestra 149578Cara dottoressa,

sono una mamma lavoratrice e due volte a settimana vado in palestra la sera. Mio marito mi rimprovera di togliere tempo a nostro figlio visto che il giorno sono fuori per lavoro fino alle 20. Ma facendo attività fisica non solo sento di ricavarne un benessere fisico, ma anche una sorta di ricarica per affrontare il caos delle giornate. Non riesco proprio a sentirmi in colpa. Sono un’egoista?

O., Bologna

 

Cara O.,

l’esercizio fisico migliora la nostra tonicità aumentando la produzione di mitocondri nei tessuti cellulari ma rafforza anche la memoria e, come hai giustamente rilevato tu, riduce lo stress. Recentemente inoltre un team di ricercatori dell’Università del South Carolina ha scoperto una nuova connessione tra palestra e cervello in quanto si è verificato che l’esercizio fisico comporta anche un aumento nella produzione di mitocondri nelle cellule nervose, fattore responsabile di una migliore tonicità mentale.

E a ciò vanno aggiunti risultati positivi nella risposta allo stress e all’affaticamento ed in prospettiva potrebbero avere effetti fondamentali nel contrastare l’invecchiamento e nella prevenzione di malattie neurodegenerative.

Dunque il sentirsi meglio in seguito all’attività fisica non è solo frutto della nostra mente o di un puro effetto placebo, ma ha correlati biologici scientificamente dimostrati.

E se i saggi già promuovevano il mens sana in corpore sano ad oggi sono gli studi a dirci che lo sport contribuisce a rilassare la tensione muscolare e aiuta a dormire. La sua azione positiva si esercita sulla circolazione sanguigna, sull’attività neuronale e sull’aumentato rilascio di endorfine, quelle sostanze chimiche di natura organica prodotte dal cervello, dotate di proprietà fisiologiche simili a quelle della morfina e dell’oppio, coinvolte anche nella regolazione dell’umore. Durante situazioni particolarmente stressanti infatti, il nostro organismo cerca di difendersi rilasciando endorfine le quali aiutano a sopportare meglio il dolore e al contempo influiscono positivamente sullo stato d’animo.

Detto questo spero che tuo marito comprenda che i benefici dell’attività fisica ricadono anche sulle persone intorno a te, vostro figlio compreso, e mi auguro che lui segua il tuo esempio.

Alice Lombardi.

Psicologa e psicoterapeuta a orientamento cognitivo-comportamentale. Inviatele i vostri dubbi all’indirizzo alicelombardi@hotmail.com e riceverete una pillola di psicologia da assumere assieme ad un’attenta lettura di Gagarin

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here