Sabrina Impacciatore
Sabrina Impacciatore
Sabrina Impacciatore

Non tutte le città hanno il lusso di possedere un centro culturale dedicato al cinema con un patrimonio di oltre 10mila volumi dedicati e una videoteca di circa 13mila titoli. Questa è Cesena e il Centro Cinema della Città è una ricchezza da invidiare. Dal 15 al 24 luglio, Piazze di Cinema trasforma la città in una grande arena dove tra piazze e caffè del centro si passa dall’incontro con l’autore, alla retrospettiva, alla rassegna tematica al concorso per opere prime di registi italiani.

Partiamo dalla fine. Per la finale del concorso Premio Monty Banks (pseudonimo di Mario Bianchi, divo cesenate del cinema muto degli anni ’20) sono stati selezionati sei titoli, alcuni già fortunati come La mafia uccide solo d’estate di Pif (15 luglio), Zoran, il mio nipote scemo di Matteo Oleotto (18 luglio), Smetto quando voglio di Sydney Sibilia (20 luglio), L’arbitro di Paolo Zucca (21 luglio) e altri meno noti come Piccola Patria di Alessandro Rossetto (17 luglio) e Spaghetti story di Ciro De Caro (22 luglio).

Si tratta di film più o meno indipendenti, E cosa strana, appartengono tutti al genere della commedia italiana facendo ben sperare in un ritorno dei tempi d’oro della grande stagione del cinema inaugurata negli anni ’50 da Divorzio all’Italiana di Pietro Germi e proseguita magistralmente da Mario Monicelli.

La premiazione del concorso si tiene il 24 luglio, alle 21, in piazza del Popolo alla presenza della giuria tecnica e i registi. Gli autori poi, ognuno nel giorno della proiezione del loro film, alle 19,30, incontrano il pubblico in un aperitivo.

Meritevole la sezione Invisibili che pone l’attenzione sui film penalizzati da una limitata distribuzione ma meritevoli di essere visti. In programma Il venditore di medicine di Antonio Morabito (16 luglio, Piazza Amendola), Song’e Napule dei Manetti Bros (23 luglio, cortile Biblioteca Malatestiana), La luna su Torino di Davide Ferrario (24 luglio, AcquaDolce).

Il viaggio è il tema della rassegna intitolata Sulla strada. Cinema italiano on the road in programma in piazza Amendola fino all’11 agosto, che, nel periodo di Piazze di Cinema, propone due note pellicole: Chiedi la luna di Giuseppe Piccioni (venerdì 18 luglio), film del 1991 con Margherita Buy, Giulio Scarpati, Sergio Rubini e Roberto Citran, e Al lupo al lupo di Carlo Verdone (lunedì 21 luglio).

Questa edizione prevede anche una novità: una sezione europea dedicata alle produzioni internazionali che vede in programma: La ragazza con l’orecchino di perla di Peter Webber (15 luglio, Foro Annonario), Lisbon Story di Wim Wenders (18 luglio, AcquaDolce), I colori della passione di Lech Majewski (22 luglio, Foro Annonario).

Infine l’omaggio. L’edizione di Piazze di Cinema quest’anno è dedicata a Sabrina Impacciatore, attrice romana, classe ’69, conosciuta anche per le sue apparizioni comiche in tv. Nel 2014 in Pane e Burlesque di Manuela Tempesta recita il ruolo di Giuliana Bontempi detta Mimì La Petite, seducente ballerina di burlesque al fianco di Laura Chiatti.

In parallelo una mostra Viaggi in Italia 3 Set del cinema italiano 1990-2010, a cura di Antonio Maraldi, è allestita alla galleria comunale Ex Pescheria e racconta le città e le piazze del Bel Paese attraverso una serie di fotografie di scena.

 

STEFANIA MAZZOTTI

 

15-24 luglio

PIAZZE DI CINEMA

Cesena, Centro storico, ore 21.45

Info: piazzedicinema.it, ingresso libero

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.