Sacri Cuori e Evan Lurie

 

Sacri Cuori e Evan Lurie
Sacri Cuori e Evan Lurie

Il piano di Evan Lurie è la parte lirica dei Lounge Lizards. Lui insieme al fratello John fondarono il gruppo alla fine degli anni ’70 a New York. Band straordinaria e d’avanguardia per la portata creativa e innovativa che ha saputo unire il bebop, a punk rock e new wave. Non poteva essere diversamente. A fianco dei Lurie c’erano mostri sacri come Marc Ribot, Arto Lindsay, Steve Piccolo. Se John era la figura più innovativa, ironica e creativa del gruppo, Evan ha rappresentato l’anima latina.

Il suo piano, seppure suonato in modo sperimentale, è subito capace di creare atmosfere cinematografiche.

Dopo i Lounge Lizards Evan Lurie ha proseguito la sua carriera scrivendo musiche per colonne sonore. È l’ autore delle musiche del Piccolo Diavolo, Jonny Stecchino e Il Mostro di Roberto Benigni, ma anche di Mosche da bar, Interview e Lonesome Jim di Steve Buscemi e Il segreto di Joe Gould di Stanley Tucci.

Per un produzione di Ravenna Festival, in collaborazione con Strade Blu, Evan Lurie sarà a Ravenna, al Teatro Rasi, insieme a Sacri Cuori, il 10 luglio, in un concerto per film e orchestra, dove Lurie renderà omaggio a Luis Buñuel, uno fra i più grandi registi del XX secolo, musicando dal vivo le immagini di Un chien andalou, cortometraggio del 1929.

Successivamente, insieme ai Sacri Cuori, altra band con suoni e immagini cinematografiche, già autrice del fortunato “Zoran il mio nipote scemo proporrano Lido, è invece una vera e propria riflessione sull’identità dei lidi ravennati, animata dalle note di Sacri Cuori e dalle immagini del videomaker Andrea Pedna. Un omaggio poetico al cinema e a Ravenna che unisce musica, folklore e cartoline in movimento.

10 luglio, Ravenna, Evan Lurie+ Sacri Cuori, Rocca Brancaleone (spostato per maltempo al Teatro Rasi, via di Roma), ore 21.30, info: ravennafestival.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here