Reperto in vimini, di assoluta rarità a causa della deperibilità del materiale, rinvenuto negli scavi del 2006 (Tomba 35)

Reperto in vimini, di assoluta rarità a causa della deperibilità del materiale, rinvenuto negli scavi del 2006 (Tomba 35)Le ultime scoperte nel sito archeologico di Verucchio in provincia di Rimini hanno permesso di acquisire nuove informazioni su una tra le più importanti comunità villanoviane, che visse in questo centro tra il IX ed il VII secolo a.C.

I reperti, provenienti da contesti funerari, hanno consentito agli archeologi di ricostruire i vari aspetti di questa antica comunità: i gruppi familiari e i loro ruoli sociali, l’organizzazione della vita quotidiana, i rituali funerari per accompagnare i defunti nell’aldilà; così anche la ricchezza e la varietà degli oggetti: i materiali preziosi, le tecniche utilizzate per la loro produzione e il fascino degli oggetti realizzati in materiale organico, come il legno, i tessuti in lana e lino, il vimini, eccezionalmente conservati a Verucchio.

Giovedì 7 agosto, alle 21, al Museo della Regina di Cattolica, l’archeologa Annalisa Pozzi tiene una conferenza su queste novità scientifiche.

Altri due incontri durante il mese di agosto approfondiscono la conoscenza sulla civiltà etrusca residente nel nostro territorio: al museo della città di Rimini, presso la sala del giudizio, il 23 Caterina Cornelio tiene una conferenza dal titolo “Spina e i suoi tesori”, e nel giardino del Centro della Pesa a Riccione il 29 agosto Tiziano Trocchi parlera su “Incontrare gli Etruschi di Kainua”, conferenza dedicata alla città di Marzabotto.

 

6-29 agosto, Conferenze etruschi, Cattolica, Rimini, Riccione, ore 21, info: 0541 966577

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here