nuova sezione scultura

Il MIC di Faenza si rinnova e guarda al futuro. Si inaugura oggi, 3 settembre, alle  18 la nuova sezione del museo faentino dedicata alla ceramica contemporanea. Un nuovo spazio espositivo che accoglie più di cento opere donate o acquisite negli anni dal Museo Internazionale delle Ceramiche grazie al contributo della Fondazione del Monte e Cassa di Risparmio di Faenza e al supporto della Regione Emilia Romagna, dove ai vincitori del Premio Faenza e ad artisti meno conosciuti si affiancano i lavori dei grandi maestri del Novecento. Intitola alla Scultura Internazionale del XX Secolo la nuova sezione, sottolinea Claudia Casali direttrice del MIC, è stata “pensata come un vero e proprio work in progress, poiché le opere verranno sostituite ed integrate in relazione agli esiti dei vari Premi Faenza e per fornire al visitatore nuovi stimoli e suggestioni alla visita alle nostre Raccolte”.

Un linguaggio, quello ceramico, che negli ultimi sessant’anni ha assunto sempre maggior rilievo come strumento di indagine per il contemporaneo “grazie ad artisti come Fontana, Melotti, Leoncillo” ricorda Claudia Casali. “Con questi protagonisti la ceramica non viene più relegata ad “arte minore” o “decorativa” ma assume un ruolo fondamentale che oggi ritroviamo nella nostra contemporaneità per esempio in Paladino, Ontani e Bertozzi&Casoni. Oggi, a mio avviso, stiamo proprio rivivendo quel fervore che ha caratterizzato il secondo dopoguerra.” Rispettando la sua vocazione internazionale, anche in quest’occasione il MIC accoglie le opere di artisti provenienti dal tutto il mondo, dagli statunitensi Paul Donhauser e Betty Woodman, alla finlandese Rut Bryk, al cinese Lu Bin, e alle argentine Ana Cecilia Hillar e Silvia Zotta, confermando anche oggi quanto sosteneva Pablo Picasso, per il quale “pour un céramiste, qui dit l’Italie dit Faenza”. (leonardo regano)

Museo Internazionale delle ceramiche in Faenza, Viale Baccarini 19, Faenza. Info: micfaenza.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here