Jakub Tchorzewski
Jakub Tchorzewski
Jakub Tchorzewski

 

Secondo appuntamento del ciclo contemporaneo La Triade polacca: Chopin-Szymanowski-Lutoslawski, progetto incentrato su due secoli di musica polacca. Il programma proposto  da Luca Fiorentini (violoncello) e Jakub Tchorzewski (pianoforte) spazia dalla Sonata per violoncello e pianoforte di Chopin alla Canzona per violoncello e pianoforte di Meyer, pagina di notevole impegno esecutivo scritta nel 1981.

La Sonata per violoncello e pianoforte è uno dei culmini dell’ultimo Chopin. È il momento in cui il compositore polacco rinuncia alla poetica del frammento o all’esplicito rapsodismo, interessato ad una particolare densità costruttiva e ad un allargamento delle risorse linguistiche. La Sacher Variation per violoncello solo è la punta estrema del radicalismo di Lutosławski, mentre la Sonata op.9 per violino e pianoforte o per violoncello e pianoforte (1904) di Szymanowski, è una pagina giovanile legata al tardoromanticismo tedesco. Completa il programma la Canzona di Krzysztof Meyer, uno dei più significativi compositori contemporanei polacchi. Luca Fiorentini è stato primo violoncello alla Filarmonica della Scala su segnalazione di Riccardo Muti. Jakub Tchorzewski è un pianista emergente della nuova generazione polacca.

 

Giovedì 25 settembre ore 20.30 – Oratorio San Filippo Neri, Bologna – Info: 051 6493397, bolognafestival.it 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.