Grande attesa per l’Orquesta Filarmonica De Mexico Unam che giunge al Teatro comunale Ebe Stignani di Imola, il 16 settembre, grazie alla collaborazione delle più alte autorità messicane, lasciandosi guidare dall’eclettico Jan Latham-Koenig con le eccezionali presenze, nel ruolo di solisti, del chitarrista Pablo Garibay e del sassofonista Rodrigo Garibay.

In programma le sonorità e le forme della musica del continente latino americano e della Spagna, fra cui il celebre Libertango di Astor Piazzolla, l’appassionata danza spagnola tratta da La Vida Breve di Manuel De Falla e le trascinanti sonorità di Huapango di Moncayo, brano che trae spunto dal folklore e dalle musiche tipiche di Alvarado, nello stato messicano di Veracruz.

Con oltre 75 anni di attività l’Orquesta Filarmonica De Mexico Unam è la più antica e importante orchestra di Città del Messico. Deve la sua popolarità alla qualità degli interpreti, ai vari direttori artistici che hanno servito l’orchestra, alla costante partecipazione di direttori ospiti e solisti di prestigio nazionale ed internazionale, ad una programmazione varia ed interessante, all’entusiasmo dei suoi musicisti. Hector Quintanar, Enrique Diemecke, Eduardo Muñoz Díaz, Jorge Velazco Jesús Medina, Ronald Zollman, Zuohuang Chen, Alun Francis sono tutti stati direttori dell’orchestra in passato.

Oggi, è il M° Jan Latham – Koenig ad essere il direttore artistico dell’UNAM. Rigore artistico, bravura e sperimentazione hanno sempre contraddistinto la bacchetta di questo grande direttore inglese con un debole per l’Italia. Molto richiesto come direttore ospite Latham-König dirige regolarmente nei teatri d’opera a livello mondiale, tra cui il Covent Garden, l’Opéra National di Parigi-Bastiglia e le Opere di Berlino, Amburgo, Lisbona e Santiago del Cile. In Italia si esibisce con le orchestre del Teatro Comunale di Firenze, la RAI di Torino e l’Accademia Santa Cecilia di Roma. Nel 2005 è stato nominato direttore musicale al Teatro Massimo di Palermo dove ha realizzato un indimenticabile Re Ruggero salutato con enorme successo dalla critica di tutta Europa. Attualmente è direttore artistico alla Young Janaček Philharmonic e Direttore Musicale al Teatro Municipal in Santiago.

Il chitarrista messicano Pablo Garibay si è affermato come forza trainante sulla scena internazionale della chitarra classica, con le sue interpretazioni pionieristiche di classici ben noti e meno noti. Con un repertorio che include i grandi concerti per chitarra, in particolare quelli di Rodrigo, Vivaldi, Giuliani, Castelnuovo-Tedesco, Manuel Ponce e Villa-Lobos, Pablo Garibay è particolarmente noto per le sue interpretazioni della musica latino-americana. Come solista ha debuttato con l’Orquesta Filarmonica de la Ciudad de Mexico e da allora è apparso come solista con orchestre in tutta Europa e nelle Americhe. Vincitore di oltre sedici premi internazionali, si esibisce con chitarre realizzate da Kamil Jaderny.

Rodrigo Garibay è un affermato sassofonista e clarinettista messicano, che ha collaborato con diverse e importanti orchestre tra cui la Filarmonica di Città del Messico, l’Orchestra del Teatro de Bellas Artes, la Yucatan Symphony e la Filarmonica di Acapulco. Ha partecipato a vari concorsi, conseguendo tra gli altri il primo posto alla National Saxophone Competition 2003 presso il Conservatorio Nazionale di Musica del Messico e il terzo premio al Secondo Concorso Nazionale di Clarinetto della città di Zacatecas. Ha inoltre partecipato alla registrazione della musica di circa 40 film, e come compositore, ha realizzato la musica di diversi cortometraggi e lungometraggi, in particolare dello strepitoso e divertentissimo documentario “Los Ladrones Vecchio” di Everardo González, in concorso al Torino Film Festival nel 2007.

 

16 settembre, Imola (BO), Las Americas con l’Orquestra Filarmonica de Mexico unam, Teatro comunale Ebe Stignani, Via Verdi 1, ore 21,  info: 0542 25747, erfestival.org

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here