Michele Placido

Michele Placido
Michele Placido

 

Tre le proposte: una solida Stagione di Prosa, che coniuga la più robusta drammaturgia internazionale ai grandi nomi del teatro d’attore italiano, la Stagione Ultima Generazione, che propone spettacoli con uno sguardo aperto alla modernità e la Stagione Concertistica.

Sette titoli per la Stagione di Prosa, che si inaugura con il Re Lear di William Shakespeare, diretto e interpretato da Michele Placido, per poi proseguire con Il cappotto di Gogol’, un’originale rilettura del racconto  proposta dall’attore e  drammaturgo Vittorio Franceschi, le divertenti Angela Finocchiaro e Maria Amelia Monti in La Scena, la straordinaria Giuliana Lojodice in La Professione della Signora Warren di G.B. Shaw, la coppia Vetrano e Randisi in L’Onorevole di Sciascia, il famoso Assassinio sul Nilo di Agatha Christie con la compagnia Attori & Tecnici per concludere con il Teatro dell’Elfo e il suo osannato da critica e pubblico nella scorsa stagione Morte di un Commesso Viaggiatore di A. Miller.

Sei titoli per la Stagione Ultima Generazione, che si apre con Tres di Juan Carlos Rubio, con Anna Galiena, Marina Massironi, Amanda Sandrelli e Sergio Muniz, per poi continuare con altre chicche come Svenimenti, portato in scena da un ensemble ben conosciuto dal pubblico romagnolo: Le belle bandiere, il gruppo fondato da Elena Bucci e Marco Sgrosso, RadioGiallo di Carlo Lucarelli, L’Impresario delle Smirne di Goldoni. Si aggiungono anche due balletti: il celeberrimo Giselle, interpretato dal Junior BallettO di ToscanA, e Don Q. – Don Quixote de la Mancha di Aterballetto.

Le Belle Bandiere
Le Belle Bandiere

 

Sei prestigiosi appuntamenti musicali siglano la Stagione Concertistica formata da quattro concerti sinfonici e due cameristici. In programma pagine celebri del grande repertorio (Beethoven, Mendelssohn, Grieg, Dvorak, Strauss) ma anche novità assolute e alcune chicche molto particolari. Fra gli interpreti molti debutti: dal francese Rémi Geniet all’ungherese Quartetto Kelemen, fresco vincitore del Concorso Internazionale “Paolo Borciani” di Reggio Emilia. Due concerti sono diretti da Francesco Lanzillotta, fresco di nomina di direttore principale della Filarmonica Arturo Toscanini.

Siate curiosi, andate a Lugo.

 

Fondazione Teatro Rossini, Piazzale Cavour, 17 – Lugo (RA) – Info: 0545 38542, www.teatrorossini.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here