bilbolbul2014_manuelefior

Incipit: (visione / epiphany) Oltre il bancone, del bimbo vedo solo il ciuffo impomatato dai capelli neri e un fumetto di Zerocalcare tra le mani. Gli occhi si spostano velocemente da sinistra a destra, il naso ficcato dentro come se quel libro fosse un barattolo di marmellata, mentre la madre avvolta dal velo zampilla gli occhi al cielo, proprio sul fondo del soffitto cadente e maledice il figlio… ah questi figli ah questi figli tutti così. Siamo in una libreria e il ragazzino non ne vuole sapere di libri scolastici. Osservo la scena divertito e vedo qualcuno che salta la staccionata senza per forza indurvi a pensare al protagonista della vecchia pubblicità dell’olio Cuore. Quel salto è dato dalla forza che può imprimere l’arte sulle persone. Parlo della bellezza di essere rapiti da qualcosa, un romanzo, un quadro, un graffito sul muro. Linguaggi: il fumetto è uno di questi ed è il fulcro del festival internazionale del fumetto BilBolBul che si svolgerà a Bologna a partire dal 20 novembre. 

MariKJ5-620x330

Svolgimento: l’inizio sarà celebrato con un convegno ospitato al Mambo, il Museo d’Arte Moderna di Bologna, dal titolo Editoria senza editori? Pubblicare fumetti oggi, una nuova sezione di BilBolBul, che vuole configurarsi come un laboratorio aperto, dedicato ai tanti giovani talenti emergenti e agli autori che si affacciano alla realtà dell’editoria contemporanea. Saranno tantissimi gli eventi che affolleranno gli spazi della città, avvolgendo con strips e riflessioni questo mondo di parole e immagini. Esperti, giovani autori e grandi maestri si confronteranno sulla riscoperta e le ragioni di un ritorno alle tecniche tradizionali di stampa (serigrafia, xilografia, risograph) e le loro potenzialità espressive oggi (21 novembre, dalle 10 alle 13); il Crowdfunding e le nuove modalità di finanziamento dal basso con cui si stanno sostenendo alcuni dei progetti di self publishing (21 novembre, dalle 14 alle 17); infine l’autoproduzione e le possibilità che la produzione alternativa può offrire, le difficoltà e i limiti (23 novembre, dalle 10 alle 13). Non mancheranno workshop per giovani artisti, in collaborazione con Ateliersì e Bottega Finzioni..

Ci sarà una sezione dedicata alla fase compositiva, che indagherà i processi di realizzazione del fumetto e andrà a cercare risposte nella mente degli artisti.

Tra i tanti eventi in cartellone, segnaliamo Manuele Fior e Stefano Ricci che si cimenteranno in Il battello brillo, una performance di disegno dal vivo a quattro mani sulle note di Eddy Vaccaro, disegnatore francese e chitarrista per l’occasione (20 novembre, Ateliersì h.21.30). Al Cinema Lumière domenica 23 novembre (h.18) sarà proiettato il documentario Eccoli! di Stefano Ricci e Jacopo Quadri. Tinals, this is not a love song (22 novembre – 21 dicembre, Lortica, inaugurazione 22 novembre h.20.30) è una selezione di autori della nascente italiana – come Marino Neri, Action Dead Mouse, Bianca Bagnarelli, MP5, Virgina Morie molti altri. Infine moltissime le mostre sparse per il centro storico.

bilbolbul2014bbb-poster

Finale:

Il commesso libraio e la madre si guardano con quell’espressione tipica di chi dice: «Che vuoi farci?». Di sottecchi il ragazzino alza gli occhietti e poi si rigetta a capofitto nel fumetto. Speriamo studi quei libri di algebra e scienze, ma per il momento non esiste nessuno oltre il fumetto che ha tra le mani. Ha vinto Zerocalcare.

Il commesso, la madre e il ragazzino poi vanno insieme a BilBolBul.

MARCO BOCCACCINI

20- 23 novembre – BILBOlBUL – Bologna, sedi varie – Info: bilbolbul.net

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here