Stefano Bollani Hamilton De Hollanda (ph R Cifarelli)

 

 Stefano Bollani Hamilton De Hollanda (ph R Cifarelli)
Stefano Bollani Hamilton De Hollanda (ph R Cifarelli)

Bollani e De Holanda reinterpetano insieme per l’occasione, le più famose canzoni di produzione sudamericana da Chico Buarque a Carlos Jobim, Vinicius de Moraes, Astor Piazzolla: O que seráGuarda che luna,Oblivion e molto altro, secondo l’ispirazione del momento.

Il sodalizio artistico tra i due cominciato nel 2009, li ha portati sui palcoscenici di tutta Europa e li ha visti impegnati in un progetto discografico per ECM: O que será, CD che ha riscosso grandi apprezzamenti dalla critica internazionale. Stefano Bollani spazia dal jazz alla classica, alla musica più contemporanea con una verve e un senso dell’umorismo che magnetizzano il pubblico.  Si diploma al conservatorio di Firenze nel 1993 e, dopo una breve esperienza come turnista, si afferma nel jazz, collaborando con grandi musicisti (Pat Metheny, Chick Corea, Bobby McFerrin, Franco D’Andrea, Martial Solal, Uri Caine, John Abercrombie, Kenny Wheeler) sui palchi più prestigiosi del mondo, da Umbria Jazz al Festival di Montreal, dalla Town Hall di New York alla Fenice di Venezia o la Scala di Milano.

 

Fra le tappe della sua carriera, fondamentale è la collaborazione iniziata nel 1996 – e da allora mai interrotta – con il suo mentore Enrico Rava, al fianco del quale tiene centinaia di concerti e incide ben tredici dischi.

In ambito classico si esibisce come solista con varie orchestre sinfoniche; di particolare rilievo la sua collaborazione con Riccardo Chailly e la Gewandhausorchester di Lipsia con cui ha inciso la Rapsodia in blu e il Concerto in fa di George Gershwin: pubblicato per la Decca il disco è entrato nelle classifiche generali con più di 55.000 copie vendute solo in Italia. Recente la registrazione di Sound’s of the ’30s con musiche di Igor Stravinskij, Kurt Weill e Maurice Ravel.

Hamilton de Holanda Virtuoso, impareggiabile, folgorante: sono gli aggettivi con cui il mandolinista brasiliano viene definito dalla stampa internazionale. Ha collaborato con artisti come Egberto Gismonti, Hermeto Pascoal, Milton Nascimento, Chucho Valdes, Wynton Marsalis, Chick Corea, Buena Vista Social Club, John Paul Jones (Led Zeppelin), Djavan, Cesaria Evora, Melody Gardot, Richard Galliano, Stefano Bollani, Ivan Lins, Paquito D’Rivera.Ha registrato 26 album. Brasilianos e Brasilianos 2 sono stati premiati con il Latin Grammy come best instrumental album e come best jazz album.

 

Domenica 16 Novembre, Bologna, Stefano Bollani e Hamilton de Holanda, Paladozza, Piazza Azzarita 8, inizio ore 18.

Biglietti da € 10 a € 45 (i biglietti a € 10 solo per i giovani sino ai 19 anni compresi)

Info:www.bolognafestival.i

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here