ingrid bergmanNel centenario della nascita di Ingrid Bergman, la Cineteca di Bologna omaggiamo una diva del cinema mondiale, fine interprete per Hitchcock, Rossellini, Ingmar Bergman e per classici indimenticabili come Casablanca.

Faresti tremare qualsiasi montagna” scrisse di lei Woody Guthrie. David O. Selznick le chiese di cambiare cognome in Berriman o Lindstrom, di depilarsi le sopracciglia e di rifarsi i denti. Lei minacciò di tornarsene subito a Stoccolma: aveva solo ventitré anni ma nella vita seppe essere ostinata tanto quanto fu versatile sugli schermi. Fu “il dono più illustre che la Svezia potesse offrire a Hollywood”. Appena prima di partire per l’Italia, per far ruggire i vulcani.
Al cinema Lumiere di Bologna sono i programmazione tre capolavori che la vedono protagonista giovedì 29, Europa 51 di Roberto Rossellini (1952), venerdì 30 gennaio Io ti Salverò di Alfred Hitchcock (1945) e infine domenica 31 gennaio Sinfonia d’autunno di Ingmar Bergman (1999).

 

29-31 gennaio, Bologna, Omaggio Ingrid Bergman, Cinema Lumiere, via Riva di Reno 72, ore 18, info: 051 2194826

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.