Teatro delle Ariette, Teatro Naturale - foto di Stefano Pasquini
Teatro delle Ariette, Teatro Naturale - foto di Stefano Pasquini
Teatro delle Ariette, Teatro Naturale – foto di Stefano Pasquini

 

Continua la multiforme stagione di Ravenna viso-in-aria: teatro, danza, performance, concerti, documentari, incontri, radio e laboratori. In diversi luoghi della città e dei dintorni.

Tra i molti preziosi appuntamenti, almeno la segnalazione di un incastro perfetto: al Cisim di Lido Adriano arriva il Teatro delle Ariette con Teatro naturale? Io, il couscous e Albert Camus.

Teatro delle Ariette, Teatro Naturale - foto di Giovanni Battista Parente
Teatro delle Ariette, Teatro Naturale – foto di Giovanni Battista Parente

 

Stefano Pasquini, fondatore e anima del gruppo assieme a Paola Berselli, suggerisce: «Per parlare dell’oggi abbiamo pensato di raccontare una storia di molti anni fa, quando avevo 17 anni. È la storia di una piccola odissea personale fatta di incontri, di scoperte, di sconfitte e di viaggi, da Bologna alla Francia e dalla Francia al Mediterraneo, alla Spagna, all’Algeria. L’incontro con l’amore mi ha aperto le strade della conoscenza, mi ha fatto mangiare per la prima volta il couscous e mi ha fatto scoprire Lo straniero di Albert Camus, un libro che mi ha cambiato la vita e mi ha messo di fronte all’eterno conflitto tra uomo naturale e uomo sociale. In questo spettacolo si intrecciano e si confondono il passato della storia che raccontiamo e il presente dello spettacolo che stiamo facendo. Durante lo spettacolo facciamo il couscous. Non è certo un piatto italiano, ma per me il couscous e la pasta sono la stessa cosa: sapori della memoria di un’esperienza che vivono nel presente».

Il couscous preparato durante lo spettacolo è poi servito agli spettatori.

Siate affamati, di cibo e di vita. E fatevi avanti.

 

MICHELE PASCARELLA

 

21 e 22 febbraio – Lido Adriano (RA), Cisim, viale Giuseppe Parini 48 – sabato ore 21, domenica ore 13 – Info: 389 6697082, ccisim.it, ravennavisoinaria.com

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here