Chi c'era c'è - foto di Chiara Burnacci

 

Chi c'era c'è - foto di Chiara Burnacci
Chi c’era c’è – foto di Chiara Burnacci

 

 

“Amiamo molto lavorare insieme – hanno spiegato Elena Bucci e Daniela Piccari – Ci guardavamo da lontano, avevamo in comune la frequentazione con alcuni musicisti e scrittori, capivamo che a tutte e due piaceva indagare il linguaggio poetico e tradurlo in canto, mescolare la vita quotidiana con i sogni e le utopie, non distinguere tra alto e basso, ma aspettavamo l’occasione per incontrarci. Quando è accaduto è stato in una precisa occasione nella quale abbiamo condiviso anche la comune passione per alcuni poeti di Romagna, come Guerra, Baldini e Pedretti e per l’immediatezza dei linguaggi misti e non stereotipati. Da allora cerchiamo di rinnovare ad ogni incontro la nostra conoscenza senza dare nulla per scontato ed inventando ogni volta un nuovo canovaccio che si adatti ai luoghi, al clima, ai nostri cambiamenti”.

Nei suggestivi spazi della Domud del Chirurgo a Rimini, Bucci e Piccari, con le sottolineature musicali di Dimitri Sillato al pianoforte, con Chi c’era c’è chiudono i quattro appuntamenti di Teatri di confine, sezione teatrale di Lingue di confine 2015, rassegna che ha condotto gli spettatori (dialettali e non) alla scoperta di nuove angolature e nuovi autori della drammaturgia contemporanea.

Noi abbiamo visto questo spettacolo qualche tempo fa. Un buon consiglio: andate alla Domus. Poi raccontateci.

7 marzo, ore 21 – Rimini, Domus del Chirurgo, Piazza Ferrari – ingresso unico 5 euro – info: 0541 793811, teatroermentenovelli.it, lebellebandiere.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.