Il giardino del Museo Carlo Zauli

 

Il giardino del Museo Carlo Zauli
Il giardino del Museo Carlo Zauli

Continua a Faenza la programmazione dell’MCZ Padiglione Estate: la stagione di appuntamenti e aperitivi che ogni mercoledì, giovedì e venerdì propone talk, workshop, concerti, performance nella cornice del Museo Carlo Zauli e con il bar di Osteria della Sghisa.

Inaugurata il 17 giugno continuerà la programmazione fino al 31 luglio, per riaprire il 26 agosto, dopo la pausa estiva.

Padiglione MCZ apre la settimana con Gian Ruggero Manzoni, poeta, narratore, pittore, teorico d’arte, drammaturgo finalista del Premio Viareggio, il quale da Lugo porta la sua visione sulla Romagna Creativa, in una chiacchierata con Matteo Zauli.

Le prossime due settimane entrano così nel vivo, focalizzandosi su uno degli scopi del progetto: fare rete con il territorio. Saranno infatti protagonisti degli appuntamenti di luglio Borgo Indie, Fototeca Manfrediana, Menoventi, FabLab Faenza, In Tempo, un dialogo fra le arti insieme ad alcuni dei protagonisti più attivi e interessanti della nostra città.

Il 17 luglio scopriremo in anteprima la seconda edizione di Borgo Indie, il festival brisighellese sulle realtà indipendenti, raccontata dal fondatore Marco Ghezzi, milanese che ha deciso di vivere in Romagna in equilibrio fra editoria, tecnologia, enogastronomia ed eventi.

Vedremo come Fototeca Manfrediana, archivio storico fotografico che vanta circa 5000 immagini su Faenza, raccolte a partire dagli anni ‘50, e gestita da un gruppo di giovani volontari appassionati, incontra il nostro spazio con una installazione site specific in cui MCZ è contemporaneamente soggetto e contenitore della mostra.

Per il quarto anno consecutivo ospiteremo la rassegna musicale In Tempo con il concerto per chitarra e flauto con Donato D’Antonio e Vanni Montanari, preceduto dall’incontro con il compositore e direttore artistico di Cycle Musica Contemporanea al Teatro Nacional di Buenos Aires, Martin Queraltò.

Nella stessa settimana un altro gradito ritorno sarà con Menoventi. Al termine del laboratorio volto alla selezione di attori e danzatori per il progetto Credi ai tuoi occhi, la compagnia teatrale presenterà Il Cittadino Modello, breve performance creata appositamente per MCZ.

Non mancheranno gli appuntamenti con La Calda Estate dei Makers, i giovedì a cura di FabLab Faenza, e le visite guidate a sorpresa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here