wire

I Wire sono una di quelle band che hanno fatto la storia della musica e in particolare del punk e poi del post punk. Nel 2015 hanno pubblicato l’omonimo album Wire. E’ il loro tredicesimo disco e il gruppo inglese sembra avvertire nessuna stanchezza.

Nella band fanno parte sempre Colin Newman, Graham Lewis e Robert ‘Gotobed’ Grey, oltre al nuovo chitarrista Matt Simms, che ha registrato gli ultimi due dischi.

Il disco è ricco di melodie pop, pesantemente influenzate dal sixties sound ma pur sempre trasversali.

La discografia degli Wire è smisurata, oltre cinquanta uscite tra full lenght, live, bootleg series ed Ep, e la loro fama intoccabile.

Tra la fine degli anni settanta e i primi anni ottanta Colin Newman e soci riscrissero le regole del punk diventando i protagonisti del nuovo suono inglese. Secondo molti giornalisti del periodo fu grazie a loro e alla trilogia su Harvest records (celebre label inglese per cui alla fine degli anni sessanta pubblicò i primi lavori di Pink Floyd e Deep Purple, e per cui nel triennio 1977-78-79 uscirono i mitici ‘Pink Flag’, ‘Chairs Missing’ e ’154′ degli Wire) che si iniziò a parlare di post punk e art punk.

I Wire non hanno mai seguito il punk massificatto dei Clash e dei Sex Pistols per creare un loro suono ed oggi sono ancora in strada più in forma che mai.

Suonano il 30 luglio a Bologna al Bolognetti Rock.

 

30 luglio, Bologna, Wire, vicolo Bolognetti, ore 21.30, info: covoclub.it/bo/wire-bolognetti-rocks/

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here