brian10

È un percorso che ha segnato il mese di luglio proponendo una contaminazione di generi e di stili: da due grandi nomi della musica italiana come Paola Turci e Stefano Bollani, all’esperienza multietnica dell’Orchestra di Piazza Vittorio, fino al talento cristallino e allo stesso tempo dark di Anna Calvi. Un viaggio che si chiude giovedì 30 luglio, come sempre alla Corte degli Agostiniani, con quello che alcuni critici definiscono il “padrino dell’acid jazz” o il “pioniere della fusion”. Brian Auger, maestro dell’Hammond B3 e del piano elettrico, si presenta con il gruppo da lui fondato negli anni Settanta, l’Oblivion Express, un “treno espresso verso l’oblio – ha spiegato – perché sapevo di andare controcorrente, di avere preso una direzione contraria al trend della musica commerciale”. La sua carriera è stata segnata dalle importanti collaborazioni, vedi Rod Stewart, Jimi Hendrix, Led Zeppelin solo per citarne alcuni.

Il concerto sarà aperto dai Log2, probabilmente l’unica tribute band al mondo di Brian Auger, con cui ha suonato la prima volta la scorsa estate al Teatro della Fortuna di Fano. La musica dei LOG2 – Eugenio Giordani all’organo Hammond, Riccardo Marongiu alla batteria, Giorgio Lugli al basso, Giancarlo Del Vecchio alla voce e Claudio Cardelli alla chitarra – è intimamente legata alle sonorità dell’organo Hammond, ma la band esprime, grazie  alle significative esperienze musicali individuali di tutti i suoi componenti, chiari riferimenti al jazz e atmosfere fusion che portano ad un sound personale e di grande eleganza.

30 luglio, ore 21.15 – Rimini, Corte degli Agostiniani, via Cairoli 42 – ingresso unico 15 euro – info: 0541 704294, sagramusicalemalatestiana.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here