Gianluigi Toccafondo, Le maschere di Raffaello
photo
Raffaello Baldini

 

Quando si dice: la gratitudine.

State a sentire: fra gli artisti che hanno voluto aderire al progetto Gianluigi Toccafondo, autore di cortometraggi premiati nei maggiori festival cinematografici internazionali, illustratore per Feltrinelli, Einaudi, Fandango, Mondadori e altre case editrici e collaboratore per le riviste Lo Straniero, Abitare e Linea d’ombra inaugura la mostra Le maschere di Raffaello, composta da 53 illustrazioni dedicate alla poesie di Raffaello (13 settembre, aperta fino al 28 novembre), l’attore, autore e regista premio Ubu Marco Baliani (Marco Baliani legge Baldini – 13 settembre), il cantautore Samuele Bersani – che a Baldini ha dedicato nel 2006 la canzone L’aldiquà – vincitore di numerosi premi  musicali fra cui il Premio della Critica Mia Martini e tre Targhe Tenco, e suo padre, il musicista Raffaele Bersani, (Raffaele e Samuele Bersani leggono Baldini – 14 settembre) e Silvio Castiglioni, attore e ricercatore teatrale già fondatore del CRT di Milano e direttore artistico del Festival di Santarcangelo (Nel labirinto – L’Italiano di Raffaello Baldini, da Autotem a In fondo a destra – 17 settembre, debutto nazionale). Da segnalare, inoltre, La telefonata, cortometraggio tratto da Pronto pronto di Raffaello Baldini con Pier Paolo Paolizzi diretto da Stefano Bisulli, prima opera delle produzioni progettate dal Cantiere poetico per Santarcangelo (15 settembre).

Gianluigi Toccafondo, Le maschere di Raffaello
Gianluigi Toccafondo, Le maschere di Raffaello

 

Fra le opere destinate a rimanere a Santarcangelo Eron, uno dei più noti esponenti del graffitismo italiano, conosciuto a livello internazionale per la sua ricerca figurativa nel mondo della street art e della pittura contemporanea, eseguirà su una parete esterna del Teatro Il Lavatoio Soul of the Wall / Santarcangelo 2015, live painting  dedicato a Raffaello Baldini e alla città, che farà parte della nuova serie di lavori che l’artista sta realizzando in questo periodo prendendo spunto dal fenomeno percettivo conosciuto con il nome di pareidolia – tendenza istintiva e automatica a trovare strutture ordinate e forme familiari in immagini disordinate che si manifesta in special modo verso le figure e i volti umani.

Ruolo determinante, infine, l’iniziativa  Te conosci Baldini? – dire fare testimonianza, per la costruzione di una fondazione digitale, progetto per la costruzione di una fondazione digitale alla cui presentazione, lunedì 14 settembre, parteciperanno Alice Parma, sindaco di Santarcangelo, Giovanni Boccia Artieri, docente di Sociologia dei media digitali presso l’Università di Urbino Carlo Bo, Fabio Biondi e  Stefano Bisulli, curatori del progetto.  Presso la Biblioteca Antonio Baldini sarà inoltre possibile visionare Baldini in video registrazioni di spettacoli teatrali e reading di poesie di Raffello Baldini, realizzati dal 2002 al 2005 a cura di Stefano Bisulli.

13-20 settembre, Santarcangelo di Romagna (RN) – info: 0541 624474, 331 9191041, cantierepoetico.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here