osservanza

Il Festival inizierà ufficialmente oggi, venerdì 4 settembre, alle ore 19.  Tre giorni in cui Brisighella, uno dei borghi più belli d’Italia, sarà teatro di un esperimento culturale fatto di musica, spettacoli, dibattiti, arte, benessere e una particolare attenzione al mondo dell’agricoltura biologica come esperienza fondamentale per la difesa del suolo e del paesaggio.

Si parlerà anche di imprenditoria, di cooperazione e di start-up perché il suolo è sempre un luogo abitato.

 

Alle ore 18.30 sarà inaugurata la mostra collettiva di scultura sul tema “il Suolo”, le opere dei tredici artisti Anna Maria Carroli, Mauro Mamini Ferucci, Mirta Carroli Sergio Capirossi, Paola Marabini, Giorgio Palli, Garibaldi Sansavini (Baldo), MoniKa Pichler, Esmeralda Spada Arianna Pascoli, Susana S. Jorge, Lietta Morsiani, Filippo Zoli, saranno votate dai cittadini che parteciperanno al Festival per decretare l’opera vincitrice.

Ma nella stessa sera (dalle 18 alle 18.30 e dalle 22.15 alle 23.30) le persone potranno ascoltare le musiche del Blu Torpedo Swing Trio (Jazz-Swing) con Sanzio Guerrini (Sax e voce), Alberto Giovannini (Contrabbasso), Francesco Banzola (Pianoforte), o partecipare alle ore 20:15 alla performance artistica-sonora di Cantar-le pietre di Luigi Berardi.

Alle 21.30 avrà inizio l’opera inedita Cosa c’è sopra con la danzatrice Paola Ponti, il percussionista Stefano Bartolomei e gli attori Federica Federica Belmesseri e Lucas Gundin.

Inoltre alle ore 20.15 è prevista una passeggiata sensoriale lungo le rive del fiume lamone a cura di Arianna Pascoli.

Gli appuntamenti proseguono sabato 5 e domenica 6: il calendario è ricchissimo, impossibile da riassumere qui. Siate curiosi, fatevi avanti.

 

4-6 settembre – Brisighella (RA), luoghi e orari vari – info: brisighellabenecomune.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here