GialloLuna Locandina 2015

Ravenna si prepara ad accogliere la 13esima edizione di GialloLunaNeroNotte, ovvero il festival che ogni anno rende la città romagnola capitale della letteratura gialla, noir e thriller. Quest’anno, dal 21 al 27 settembre, il sottile filo rosso che unirà i diversi incontri sarà La femme fatale, vale a dire tutti quei personaggi complessi e intriganti dalla Beatrice di Dante fino a Jessica Rabbit. Agli attenti lettori spetta la scoperta di cosa possa accomunare figure tanto lontane nel tempo e negli intenti.

Non mancheranno le novità, quali ad esempio – in onore delle 50 candeline spente dal personaggio di Crepax per eccellenza, la sempiterna Valentina – un’esposizione unica nel suo genere presso il Campus di via Ariani. «La famiglia Crepax – spiega Nevio Galeati, direttore artistico del festival – ci ha fatto un dono di immenso valore, ovvero quello di prestarci per la settimana dell’evento tavole raffiguranti disegni dell’autore ancor prima che la protagonista diventasse Valentina. E si tratta di opere che non sono mai uscite dalla loro residenza milanese».

FullSizeRender

Ad aprire invece il ciclo di incontri con gli autori saranno Nevio Galeati e Carlo Raggi con Delitti (im)perfetti il 21 presso il caffè Letterario dando il via ad un programma ricco di novità, che vedrà in città tra gli altri Maria Silvia Avanzato (il 22 settembre con In morte di una cicala, Fazi Editore), Annamaria Fassio (il 25 con Tesi di Laurea, Meridiano Zero e Delitti in gialli, Mondadori) e Alessandra Selmi (sempre il 25 con La terza (e ultima) vita di Aiace Pardon, Baldini/Castoldi).

Tra gli incontri non mancherà il consueto spazio dedicato agli inediti con la premiazione, venerdì 25, del miglior testo, scelto tra gli oltre 70 arrivati al concorso.

Ma il festival letterario non poteva evitare di celebrare il Sommo Poeta, in occasione del 750° anniversario dalla sua nascita. Sabato 26 infatti, a proporre un Dante in chiave giallo saranno Francesco Fioretti (La selva oscura, Rizzoli), Giulio Leoni (La sindrome del Diavolo, Ed. Nord) e Kim Paffenroth (Exilium. L’inferno di Dante, NeroPress Edizioni).

A completare il puzzle dell’evento torna di nuovo il rapporto con le scuole del territorio. «L’amministrazione provinciale – conclude l’assessore Paolo Valenti – è felice di appoggiare nuovamente un’iniziativa che ci aiuta nell’intento di promozione della lettura e nel rapporto con gli istituti scolastici». Per tutta la settimana infatti, saranno presenti presso l’ex chiesa di Maria delle Croci in via Guaccimanni le immagini di donne fatali realizzate dagli studenti del liceo artistico Nervi-Severini.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here