Simona Bertozzi
Simona Bertozzi
Simona Bertozzi

 

«In una luce crepuscolare si incrociano cinque donne. I movimenti sono spesso minimali, in cerca di geometrie e di sensibilità che si intrecciano e si disfano»: sulle pagine del Corriere della Sera lo studioso e critico teatrale Massimo Marino, in occasione del debutto nazionale avvenuto a Bologna nel dicembre 2014, ha offerto il proprio sguardo ad Animali senza favola, creazione corale della coreografa e danzatrice Simona Bertozzi «capace di accendere una luce con una distensione del collo, con uno scatto, con una improvvisa torsione».

Questo progetto performativo, ideato come di consueto assieme a Marcello Briguglio, vede all’opera un quintetto tutto al femminile composto da danzatrici di tre diverse generazioni: oltre alla stessa Bertozzi sono in scena Miriam Cinieri, Lucia Guarino, Francesca Duranti e Stefania Tansini. Lo spettacolo si nutre delle musiche composte ad hoc dal sound-artista Francesco Giomi, del progetto luci e set spazio di Antonio Rinaldi e della collaborazione teorico-compositiva dello studioso Enrico Pitozzi.

Animali senza favola, spettacolo liberamente ispirata a Chiari del bosco della filosofa Maria Zambrano (Bruno Mondadori, Milano, 2004) domenica 13 settembre è presentato alla XVII edizione del Festival di danza urbana e d’autore Ammutinamenti, a Ravenna.

Al termine si terrà un incontro con la Compagnia aperto al pubblico, condotto dal critico e studioso Fabio Acca.

Noi ci saremo!

13 settembre, ore 21.30 – Ravenna, Artificerie Almagià, via dell’Almagià 2, – info: sulla Compagnia http://www.simonabertozzi.it/ sul Festival http://www.festivalammutinamenti.org/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here