Paola Ferracotta
Paola Ferracotta
Paola Ferracotta

Giovedì 12 novembre alle 21:15 il cinema Sarti propone il secondo appuntamento della rassegna “Riusciranno i nostri eroi” ciclo di pellicole italiane indipendenti con ospite il regista in sala. E’ la volta del film “Storie Sospese” di Stefano Chiantini con Maya Sansa e Marco Giallini. Dalle note di regia: “Ecco quindi Storie Sospese: la montagna, una presenza che per origine ha sempre accompagnato la mia vita, e Thomas, un rocciatore alle prese con la sua esistenza, una vita difficile e in qualche modo fuori dal mondo.”

Venerdì 13 novembre si apre con i pomeriggi del caffè Nove100 “Le Francais Autrement, conversazioni in francese per ragazzi”. Di seguito, dalle 19, l’Osteria della Sghisa propone l’aperitivo “Monica & Tonica” a base di gin, spezie, erbe aromatiche e toniche.

Alle 20:30 inizia la serata “Cartoon Night” al Piccadilly Pub: cena e quiz a tema, concerto live delle HoneyHime (band al femminile di J-Pop), danze con i dj “Animasters” (videogame music, j-pop, k-pop, visual lei, etc.), proiezioni video ed effetti.

Sabato 14 novembre inizia di pomeriggio, con la rassegna cinematografica per bambini “La casa di Pinocchio”: il film proiettato al Cinema Italia è “Inside Out” di Pete Decter (ore 17). In replica domenica 15 novembre alle ore 15.

In occasione della “Giornata Internazionale del Neonato Pretermine”, sabato 14 appunto, il caffè Nove100 promuove L’aperitivo dei Frettolosi per raccogliere fondi per la Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale di Ravenna. Alle ore 18 lettura animata da 3 a 99 anni a cura dell’attore Alfonso Cuccurullo.

Il circolo Prometeo diventa “Prometeo Cubico”, in occasione della collaborazione con l’agenzia musicale “Sfera Cubica” di Bologna. Sabato 14 alle 22 suona Armaud, l’evocativo progetto solitario di Paola Ferracotta, trombettista, cantante e chitarrista. Parole, suoni ed emozioni sussurrate che costruiscono un legame intimo ed unico con coloro in grado di ascoltarla. La sua musica è un racconto personale che si snoda nelle trame di ciò che la vita ha saputo toglierle o regalarle. Esce il suo primo disco “How to errasse a plot” prodotto dalla Lady Sometimes Records.

Alle 23, nella storica cornice del Clan Destino di viale Baccarini 21, suona NAGEL, il duo formato da Francesco Guerri e Alberto Fiori: Guerri pizzica, sfrega e percuote le corde del suo violoncello elettrificato, mentre Fiori si occupa delle tastiere, dell’elettronica e del beat. Raffinata eppur emotiva, la ricerca di Nagel abbraccia il rock, la musica contemporanea e l’elettronica, per un progetto fortemente attuale. Consigliato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here