mercury_standard

,

Jonathan Donahue e Grasshopper, collaboratori dei Flaming Lips, formano i Mercury Rev sul finire degli anni ‘80 a Buffalo, nello stato di New York. Iniziano come compositori per colonne sonore di film sperimentali e nel 1991 si presentano al grande pubblico con il loro primo album, “Yerself Is Steam”.

Il vero e proprio successo commerciale arriverà però alla band nel 1998 con quel “Deserter’s Songs”, un vero e proprio capolavoro del genere, che permette ai Mercury Rev di ottenere un riscontro commerciale e di critica senza pari, che li proietta tra le band di successo, e diviene l’album dell’anno per moltissime riviste specializzate. In questo influente lavoro, i Mercury Rev hanno reinventato il loro suono con magniloquenti orchestrazioni e testi profondamente poetici e onirici. Questo stile avrebbe segnato la rinascita della band, permettendole ulteriori sperimentazioni e ricerche sonore. I brani “Goddess on a Highway”, “Holes”, e “Opus 40” sono oramai dei classici e rappresentano delle pietre miliari per chiunque ami la musica indipendente americana. Successivamente daranno alle stampe “All Is Dream” (2001), “The Secret Migration” (2005), “Snowflake Midnight” (2008) e Strange Attractor” (2008).

Dopo sette anni di silenzio, il ritorno, con “The Light In You”, uscito il 18 settembre scorso per Bella Union.

Ci vediamo al Bronson.

14 novembre, ore 21.30 – Madonna dell’Albero (RA), Bronson, via Cella 50 – info: 333 2097141, bronsonproduzioni.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here