roberto paci dalò

Oggi 2 dicembre Robero Paci Dalò insieme a Paolo Nori presentano a Bologna alla libreria Modo Infoshop Ye Shangai: un disco, un film e un concerto.

Ye Shanghai, una storia sconosciuta a tanti, quella del ghetto della megalopoli cinese che ha accolto 23.000 rifugiati in fuga dall’Europa prima e durante la seconda guerra mondiale, formando la più grande comunità ebraica in estremo oriente. Una città nella città, vera e propria eterotopia, dove ogni comunità ha riportato e ricostruito le proprie radici e la propria vita. Dal 1903 al 1949 più di cinquanta tra giornali e riviste ebraici sono usciti in inglese, russo, tedesco, francese, cinese, giapponese, polacco, ebraico e yiddish a Shanghai. Ye Shanghai nasce dalla scoperta – da parte dell’autore – di un fondo di immagini rimasto in giacenza per 70 anni presso il BFI di Londra e culmina in una performance dove questi materiali visivi, trasformati in un film / concerto, sono stati presentati a Shanghai, Bruxelles, Barcelona, Vienna, Venezia, Linz, Spoleto e in molti altri luoghi.

“Nessun tentativo di turismo colonial-musicale, piuttosto il voler attingere dalle fonti extraeuropee per realizzare un arazzo sonoro senza tempo, dove tecnologia e suoni della vita reale si fondono in un continuum di grande fascino sonoro”
– Carlo Boccadoro, Internazionale
Il progetto Ye Shanghai è stato prodotto da Davide Quadrio e Francesca Girelli, una commissione di Massimo Torrrigiani. Il disco è pubblicato da Marsèll per la cura di Mirko Rizzi.

Una coproduzione Arthub Asia, SH Contemporary, Giardini Pensili, NOTCH Festival, Messagerie. In associazione con BFI British Film Institute. In collaborazione con iTOPIA Management Consulting Co. Ltd., Fudan University Shanghai, Home Movies – archivio nazionale del film di famiglia, La camera ottica Gorizia.

Roberto Paci Dalò è cresciuto a Tremosine del Garda, ed ha vissuto a Berlino, Napoli, Roma con periodi a Vancouver; vive e lavora sulle colline di Rimini. Compositore e musicista (clarinetti, elettronica), regista e artista visivo, Roberto ha presentato opere tra Asia, Europa, Americhe, Africa, Israele, Russia e Medio Oriente. Guida la compagnia Giardini Pensili (che nel 2015 festeggia trent’anni di vita) lavorando tra tradizione, contemporaneità e nuove tecnologie. Il suo lavoro è stato apprezzato e sostenuto, tra gli altri, da John Cage e Aleksandr Sokurov. Vincitore del Berliner Künstlerprogramm des DAAD e del Premio Napoli 2015.

 

2 dicembre, Bologna, Modo Infoshop, via Mascarella 24, ore 19, ingresso libero, info: 0515871012, modoinfoshop.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here