martusciello grieco e leporeIn contesto di improvvisazione radicale il trio formato da due contrabbassi (Renato Grieco e Umberto Lepore) e l’elettronica del napoletano Elio Martuscello, autore di musiche sperimentali, si immerge in una profonda meditazione all’interno del suono. Si tratta di una combinazione strumentale inedita che va ad esplorare sentieri mai percorsi.

“La natura di questo territorio sconosciuto nasconde molte insidie, ma come spesso accade la musica (come l’arte tutta) può trasformare pericoli e rischi in opportunità per sperimentazioni ardite, sfide estreme.  – spiega il gruppo – Questo perché l’arte è una “zona franca” in cui si posso esperire sul piano delle emozioni le esperienze più graffianti dell’esistenza umana. Quindi, in questo contesto, l’insidia si configura come una geografia di seduzione, attrazione, incanto”.

 

Suonano a Forlì all’Area Sismica, domenica 6 marzo, alle 18.

 

6 marzo, Forlì, Area Sismica, Ravaldino in Monte, via le Selve 23, ore 18, info: 346 4104884

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here