.

NOTE-NOIRE

.

La musica non è mai pura conservazione e sempre trova la propria strada, come fa l’acqua, come fanno i popoli quando per necessità si muovono. La musica è il guado possibile tra queste due sfere così inconsapevolmente collegate da tradizioni sonore conservate riposte nelle abili, preziose mani dei musicisti zigani. Oltreconfine è il nuovo disco del quartetto e contiene brani originali, nuove melodie che attraversano suoni e colori delle antiche tradizioni.

La ricerca sonora di Note Noire parte dalle corde dei bouzouki rebetiko per spingersi fino ai violini zigani dell’orchestra di Sandor Lakatos e alle più familiari composizioni di Goran Bregoviç: il quartetto inevitabilmente apre questi patrimoni a soluzioni figlie della nostra contemporaneità. La presenza del violino afrocubano di Ruben Chaviano Fabian, ad esempio, mischia ulteriormente le carte a disposizione, sviluppando il discorso musicale con una pronuncia latina, che porta ad uno spettacolo estremamente eterogeneo e colorato in cui la ritmica spinge al ballo e le linee dell’improvvisazione ispirano.

Le foto scattate da Lorenzo Gaudenzi ai protagonisti delle precedenti stagioni del club faentino fanno da cornice ai concerti dello Zingarò Jazz Club.

.
23 marzo, ore 22 – Faenza (RA), Zingarò Jazz Club, Via Campidori 11 – ingresso libero – info: 0546 21560, ristorantezingaro.com

.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here