foto di Davide Silvi
foto di Davide Silvi

 

Quattro anziani di 84 anni scoprono di non sapere chi sia la persona con la quale hanno vissuto tutta la vita. All’illusione dei personaggi corrisponde quella degli spettatori, che continuano a inseguire un filo logico non cronologico. Allo stesso modo gli attori sono ridotti a corpi, dentro i quali i personaggi rimbalzano. In tale compresenza di funzioni, dove i personaggi sono vivi e gli attori sacchi vuoti, lo spettatore si attiva a sua volta come se quei fatti lo riguardassero.

Scritto nel 2012 e rappresentato per la prima volta al Teatro Praktika di Mosca, Illusioni è uno dei più bei testi del 42enne drammaturgo e regista russo Ivan Vyrypaev, già noto in paesi come Inghilterra, Polonia e Stati Uniti. A farlo conoscere in Italia ci prova la compagnia Big Action Money che dal 2013 ha avviato un vero e proprio “Cantiere Vyrypaev” assieme a L’arboreto teatro dimora di Mondaino. 

Illusioni, frutto di questo progetto di approfondimento, è un testo che solleva quesiti che riguardano il tempo e lo spazio in cui fluttuano le nostre vite. Uno spettacolo da ascoltare e da immaginare, un gioco di scatole cinesi che coinvolge attivamente il pubblico in un match di scambi di personaggi, rimbalzi e ribaltamenti di punti di vista.

,

2 marzo, ore 21 – Rimini, Teatro degli Atti, via Cairoli – info:  0541 793811, teatroermetenovelli.it

.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here