DAFT PUNK UNCHAINED ssff 2016(1)

David Bowie sarà uno dei protagonisti principali della prima edizione del SoundScreen Film Festival dall’11 al 16 aprile a Ravenna. Dedicato al mondo della musica nel cinema, il festival organizzato dall’associazione culturale Ravenna Cinema, presenta un’ampia panoramica della produzione cinematografica musicale, muovendosi fra omaggi e produzioni indipendenti, con incontri, concerti, proiezioni e retrospettive.

Sette sono le sezioni previste, che vanno dal concorso internazionale per lungometraggi all’omaggio al Duca Bianco con una selezione dei film in cui fu protagonista: Furyo di Nagisa Oshima, Miriam si sveglia a Mezzanotte di Tony Scott e L’uomo che cadde sulla terra, capolavoro di Nicolas Roeg. Nella sezione Best of 2016 il festival presenterà il film su Amy Winehouse di Asif Kapadia, che ha vinto l’Oscar come miglior documentario.

Molto interessante la sezione Panorama, che offrirà uno sguardo sulle nuove tendenze del cinema musicale in Italia, con diversi inediti e titoli mai passati per il normale circuito delle sale. Fra i titoli di maggior richiamo ci sono Complimenti Per La Festa, che il regista Sebastiano Luca Insinga ha dedicato ai 20 anni dall’esordio dei Marlene Kuntz, che saranno in sala a presentare il film, e il documentario di Stefano Obino dal titolo Nel paese dei Coppoloni, in cui si rivisitano i luoghi che hanno ispirato i lavori di Vinicio Capossela.

Bysantium Orchestra
Bysantium Orchestra

In concorso sono previsti dieci titoli, che si dividono in film di fiction, documentari, biopic e musical. Da tenere d’occhio, anche solo per la curiosità provocata dai nomi in ballo, God help the girl di Stuart Murdoch dei Belle and Sebastien e il ritorno sugli schermi che contano di Macaulay Culkin con Aladdin, opera fra il barocco e la psichedelica, di Adam Green, noto per il profilo decisamente lo-fi e provocatorio delle sue uscite discografiche.

Toccherà poi a Maurizio Principato, critico musicale e cinematografico, il compito di tenere le redini delle conferenze e degli incontri tematici di Soundscreen Sessions, in cui si parlerà dei film di Quentin Tarantino e, ancora, di David Bowie.

Due saranno poi gli eventi collaterali del festival: il primo sarà dedicato ai Daft Punk, che verranno raccontati in un documentario sulla loro irresistibile ascesa verso l’olimpo della musica dance mentre imperdibile sarà, senza se e senza ma, l’evento satellite, che offrirà agli spettatori la sonorizzazione dal vivo del film L’inferno, del 1911, grazie alla collaborazione con la Byzantium Experimental Orchestra, di Bruno Dorella, membro storico dei Ronin, e Nicola Manzan, altrimenti noto come Bologna Violenta.

 

Alessandro Boriani

11-16 aprile, Ravenna, SoundScreen Film festival, Palazzo del Cinema in Largo Firenze, info: 328 2691270, sounscreen.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here