Giulia Dall'Olio, g8][17d, 2015
Giulia Dall'Olio, g8][17d, 2015
Giulia Dall’Olio, g8][17d, 2015

Tra i quattro elementi fondativi del cosmo, l’acqua ha avuto il compito di impastare la materia e di plasmare le forme del nostro pianeta. Ed è proprio l’acqua e il suo modo di rapportarsi al territorio al centro dell’analisi di Franco Pozzi che nella mostra “L’acqua disegna” da lui curata ci racconta di questa particolare forma di “disegno”. Mappe, cabrei, cartoline, oggetti più disparati provenienti dalle Raccolte Piancastelli di Forlì sono in mostra alla FAR Fabbrica Arti Rimini per raccontarci del territorio Romagnolo, del suo mutare nel tempo grazie all’azione dei fiumi che lo solcano. Tra questo materiale d’archivio, spiccano i disegni di Felice Giani e Romolo Liverani per la loro capacità di raccontare il territorio attraverso lo sguardo dell’arte, carichi di una forte connotazione emozionale. I paesaggi realizzati da Felice Giani ad inchiostro bruno per la serie Galleria Romagnola e quelli a matita grassa del suo Album di viaggio da Faenza a Marradi, rappresentano un vero itinerario per immagini, disegnato dal geniale pittore neoclassico piemontese durante i suoi soggiorni romagnoli del 1794 e del 1809. Accanto a questi lavori, le opere degli artisti di oggi, tra cui segnaliamo i lavori di Giulia Dall’Olio e Kiril Cholakov, interpreti, con la loro sensibilità contemporanea, dello stesso sentimento di meraviglia che mosse Giani e Liverani.

 

LEONARDO REGANO

 

 

Dal 23 aprile al 10 luglio 2016

Rimini, FAR Fabbrica Arti Rimini, Piazza Cavour 27

orari: mer – ven 11 – 19; sab, dom e festivi 11 – 21; chiuso lun e mar

info: www.biennaledisegnorimini.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here