andrea-vitali1
Andrea Vitali

«Scrivo per attraversarmi», così Henri Micheaux dava una ragione a quella sua folle avventura letteraria che durò tutta la vita e che regalò pagine bellissime di poesia ai posteri. La scrittura come attraversamento. Mai come ora la scrittura ha avuto un peso così forte nelle nostre vite rivelando così il suo carattere di trasversalità. Stratificazioni, peregrinazioni del nostro quotidiano che ci hanno assunto tutti novelli internauti della parola.
Il festival ScrittuRa che si terrà a Ravenna dal 16 al 22 maggio giunge così alla sua terza edizione rinnovando un format vincente basato per l’appunto sulla riflessione, Che cos’è la scrittura oggi? Parlandone con Matteo Cavezzali, direttore artistico del festival ravennate, riusciamo a tracciare il profilo della storia di questa manifestazione. Così dal bagno Fandango di Marina di Ravenna passando per il Caffè Letterario di via Diaz a Ravenna si è giunti alla creazione di un vero e proprio festival letterario grazie anche all’entusiasmo con il quale l’Assessorato alla Cultura ha accolto questa iniziativa.
Nomi importanti come David Grossman, Luis Sepulveda, Carlo Lucarelli, Corrado Augias, Andrea De Carlo e Clara Sanchez, solo per citarne alcuni, che hanno reso questo festival già segno di rilievo nel panorama nazionale delle rassegne letterarie. «Ogni edizione – racconta Cavezzali – cerco di trovare un autore la cui opera abbia un forte impatto sociale ed è per questo che quest’anno avremo come ospite il premio Nobel per la pace Shirin Ebadi, una voce importante in questo momento, in grado di fornire uno sguardo critico sulla condizione del mondo musulmano».
Autori di spicco come Antonio Moresco e Simonetta Agnello Hornby e Andrea Vitali, animeranno i dibattiti culturali che attraverseranno la città romagnola. Serena Vitali parlerà di Majakovskij, Giulio D’Antona animerà un focus sulla letteratura americana contemporanea. Si parlerà di editoria con Elisabetta Sgarbi e la sua nuova casa editrice La nave di Teseo, il direttore editoriale Feltrinelli, Alberto Rollo, Stefano Calabrese ragionerà sul best seller come prodotto di massa. Laboratori e workshop saranno spazi per giovani e meno giovani per cimentarsi con la scrittura e la fantasia. L’arte e il teatro faranno capolino con una mostra di artisti creata dal Crac Arte alla biblioteca Classense e reading teatrali di Ermanno Cavazzoni, Flavio Cairoli si svolgeranno a Lugo, nuova finestra del dopo-festival letterario dal 16 al 19 giugno.

MARCO BOCCACCINI

16-22 maggio
SCRITTURA FESTIVAL
Ravenna, sedi varie
Info: 339 1434899, scritturafestival.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here