Giacomo Toni
Giacomo Toni
Giacomo Toni

,

Nata da un’idea di Lanfranco “Moder” Vicari e Francesco Giampaoli, ogni anno presenta sul palco del Cisim una serie di concerti di cantautori italiani che presentano al pubblico i loro nuovi progetti.

Per la stagione 2015/2016 la rassegna si conclude con i concerti di Giacomo Toni, in apertura la band palermitana Le Formiche.

Giacomo Toni viaggia nel campo della migliore musica d’autore italiana. Il suo è jazz ricercato capace di unire ritmi blues e incursioni swing. I suoi testi sono ironici e pungenti, malinconici ma sinceri, di un cinismo che a volte sconfina nell’euforia, e rimandano al genio di Gaber, Iannacci, Conte, Capossela. I suoi testi sono fotografie, storie, parole che saltano qua e là sui tasti del pianoforte e scivolano lentamente. Ogni canzone è un tornado di riferimenti musicali disparati, dalla scuola genovese al jazz sperimentale, e allo stesso tempo un racconto o un momento lirico chiuso in se stesso, forte, irriducibile, senza un verso o una frase musicale fuori posto.

,

Le Formiche
Le Formiche

.

Le Formiche nascono nel 2010 a Palermo dall’incontro di Giuseppe La Formica, Roberto Calabrese e Carmelo Drago, rispettivamente cantante/chitarrista, batterista e bassista, ai quali si unirà nell’estate del 2012 il chitarrista Valerio Mina.

La loro musica è radicata nel contesto culturale d’origine: i quartieri di Palermo, e coniuga alla migliore tradizione cantautorale italiana, di impronta degregoriana, un rock consapevole che trae ispirazione dalle sonorità folk-rock d’oltreoceano di Cash e Dylan. La fonte d’ispirazione delle loro canzoni è la quotidianità, quella intensa, fatta di cruciali istanti, la cui chiave di  sopravvivenza è occhio per occhio, e narra di dettagli spesso invisibili agli occhi meno attenti. “L’esordio de Le Formiche è cresciuto lì ma non per questo la città gli fa da padre. Nelle strade affonda le radici, tenendo costantemente l’orecchio a un mondo che si muove dall’altra parte dell’oceano” (Tancredi Bua).

A tradire la loro giovanissima età è solo l’aspetto: quattro giovani impertinenti che sembrerebbero usciti dal sequel Quei bravi ragazzi di Martin Scorsese. E’ quella loro capacità di osare duramente, sognare e fare musica a portarli oltre questo orizzonte.

,

19 maggio, ore 21.30 – Lido Adriano (RA), Cisim, viale Giuseppe Parini 48 – info: 389 6697082, ccisim.it

.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here