Francesco Giampaoli
Francesco Giampaoli
Francesco Giampaoli

,

Anche quest’anno la Festa della Repubblica si svolge a conclusione della stagione 2015/16 del Cisim e vede la sua ottava edizione.

Il Cisim è un centro culturale gestito dal gruppo rap Il Lato Oscuro della Costa e da cooperativa Libra, ed ha presentato anche quest’anno. agli abitanti di Lido Adriano e Ravenna, un’ampia programmazione il cui tema guida era quello dell’Altrove, che prevedeva: concerti hip hop e la terza edizione dell’UNDER festival, con i nomi più importanti della scena underground del rap italiano assieme a rapper emergenti della scena emiliano romagnola; numerose mostre di artisti visivi e writer; concerti di musica sperimentale, con artisti italiani ed europei; una rassegna di documentari; una rassegna di film per bambini; spettacoli teatrali; attività laboratoriali.

Gli spettacoli ed eventi artistici proposti nel corso dell’anno sono stati organizzati con l’obiettivo di costruire collaborazioni e confronti tra i diversi linguaggi artistici e tra artisti, alcuni dei quali sono stati coinvolti stabilmente nella programmazione musicale del Cisim (in particolare Francesco Giampaoli e Bruno Dorella). Il Cisim ha collaborato all’organizzazione di eventi anche con BronsonProduzioni, Delikatessen, Brutture Moderne, Teatro Elettrico e Ravenna Jazz.

L’attività di quest’anno è stata caratterizzata anche da un forte impegno per creare un luogo aperto, uno spazio di incontro, di condivisione dei saperi e di creatività per i cittadini, in considerazione delle caratteristiche del territorio in cui il Cisim si colloca. Lido Adriano infatti può essere definito a tutti gli effetti un quartiere interculturale, che necessita di costruire dialogo e riflessione.

Tenendo conto di questi elementi, il Cisim ha fatto riferimento ad esperienze artistiche che per loro natura siano più propense di altre a farsi domande sull’oggi, capaci di mettersi in relazione con la complessità di una società segnata dalla differenza culturale, sociale e dalla disparità dei diritti.

Questo li ha portati a creare il maggiore coinvolgimento possibile dei bambini e ragazzi di Lido Adriano e Ravenna, in laboratori condotti da artisti ravennati che hanno trovato in Lido Adriano anche un soggetto e un luogo di realizzazione delle loro opere. L’obiettivo dei numerosi laboratori realizzati era quello di creare cortocircuiti e ponti tra gli artisti e i ragazzi, la cui creatività e capacità immaginifica, è una via che cerca di individuare nuovi modi di vivere nel contesto urbano.

Anche la Biblioteca del Cisim, dedicata al fumetto, si è mossa nella stessa direzione, attirando un numero sempre crescente di bambini e ragazzi.

Nel corso del 2015 lo spazio del Cisim è stato utilizzato spesso da singoli, gruppi e associazioni ed ha sostenuto e promosso la realizzazione di numerose iniziative rivolte ai cittadini.

A inizio 2015 è stata creata anche una rivista on line, www.ccisim.it per raccogliere, raccontare, stimolare ed elaborare vissuti, azioni e pensieri di artisti, intellettuali e studiosi vicini all’esperienza del Cisim e alla realtà di Lido Adriano. La rivista ha l’obiettivo a breve termine, di coinvolgere nella redazione abitanti e associazioni di Lido Adriano.

,

Elena Bucci
Elena Bucci

,

La Festa della Repubblica a Lido Adriano di quest’anno è dedicata, nei giorni 1 e 2 giugno, al debutto e alla presentazione degli esiti dei laboratori realizzati al Cisim durante la stagione 2015/16: di rap, percussioni, breaking, scrittura, fotografia, teatro (non-scuola).

Rap: laboratorio condotto da Moder, ha visto la partecipazione costante di circa 30 ragazzi: CISIM LAB (Ravenna) si esibirà il !° giugno assieme a Hip Hop Filosophy (Bologna) e Street Art Academy (Milano).

Percussioni e rap: laboratorio condotto da Francesco Giampaoli, Marco Zanotti e Max Penombra. I bambini della Scuola Elementare Iqbal Masih di Lido Adriano hanno partecipato con grande coinvolgimento, unendo l’uso della voce alla pratica delle percussioni, imparando a ricavare suoni e ritmi dai banchi e dagli oggetti.

Scrittura: laboratorio condotto da Laura Gambi e Max Penombra coi ragazzi del centro Agorà. Ha portato alla realizzazione di una mappa emotiva di Lido Adriano, utilizzata anche come immagine della Festa della Repubblica.

Fotografia: laboratorio condotto da Osservatorio Fotografico che, con i ragazzi del centro Agorà, ha realizzato una serie di cartoline con le loro fotografie di Lido Adriano.

Teatro: laboratorio della non-scuola del teatro delle Albe, condotto da Alessandro Argnani, Federica Francesca Vicari e Barbara Sansavini a cui hanno preso parte 25 bambini della Scuola Elementare Iqbal Masih, che metteranno in scena lo spettacolo Evviva!, La non-scuola del Teatro delle Albe al Cisim di Lido Adriano, a Lamezia Terme, a Roma e Milano, è tra i 21 percorsi, che tra oltre 400 arrivati da tutta Italia, hanno avuto il significativo riconoscimento del bando Migrarti indetto dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo.

Breaking: laboratorio realizzato in collaborazione con ASD Lasagna Style con i bambini e le bambine della scuola elementare Iqbal Masih.

I momenti di incontro e riflessione della Festa avverranno con la modalità del cypher.

Nel cypher ci si esprime cogliendo il momento, partendo da quello che si è scritto, per finire a quello che si scriverà. Il cypher è una sfida, un cerchio, un lasso di tempo tanto individuale quanto collettivo che è insieme allenamento e scoperta.

Il primo cypher, alle 16.30 del 1° giugno, avrà per tema l’hip hop, e il secondo, il 2 giugno alle ore 17.30, Le casematte del fare, sarà un confronto su quartieri interculturali, territori aperti, spazi di incontro, di condivisione dei saperi e di creatività per i cittadini, con la presenza di studiosi e giornalisti, con competenze ed esperienze in diversi settori del sapere.

Il 2 giugno Parole al mondo metterà in scena i testi pronunciati da Elfriede Jelinek, Herta Müller, Wislawa Szymborska in occasione della consegna del Premio Nobel per la letteratura. Tre autrici che hanno parlato al mondo con uno stile unico e rigoroso, parole come germogli che si intrecciano alla realtà, ne restituiscono visioni nella forza e nel rigore, di vita e di scrittura, restituite dalle attrici Anna Amadori, Elena Bucci, Francesca Mazza. Il progetto è curato da Associazione Liberty.

Per quanto riguarda la musica si partirà il 1 giugno con una parata di apertura del la Festa lungo le strade di Lido Adriano, guidata dai musicisti Francesco Giampaoli, Simone Marzocchi, Moder, Max Penombra, Matteo Ricci e Marco Zanotti, a cui seguiranno i concerti di musicisti che in questi anni hanno collaborato attivamente alla realizzazione degli eventi del Cisim.

1 giugno: Godblesscomputers.

2 giugno: CACAO e a seguire Francesco Giampaoli con Enrico Mao Bocchini (batteria), Enrico Farnedi (tromba e voce), Moder (rap), Diego Pasini (basso).

.

Luigi Dadina - foto Claire Pasquier
Luigi Dadina – foto Claire Pasquier

.

Le due giornate si concluderanno con una lettura notturna di Luigi Dadina di Ravenna Teatro/Teatro delle Albe: Sciacalli e arabi di Franz Kafka il 1° giugno con Matteo Pozzi alla chitarra; il 2 giugno la “Conclusione” de I sommersi e i salvati di Primo Levi, con Francesco Giampaoli al basso.

Il 2 giugno dalle ore 10 alle 17 nel cortile del CISIM avrà spazio anche la Fiera del Baratto e del Riuso e alla sera la classica Hamburgerata in giardino nel cortile del Cisim.

,

1 – 2 giugno, Lido Adriano (RA), Cisim, Viale Parini 48 – info e prenotazioni: 389 6697082, ccisim.it

.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here