foto di Chiara Ferrin

 

foto di Chiara Ferrin
foto di Chiara Ferrin

,

Un’edizione che attraverserà la città come un “corpus unico” quella che sarà varata il 5 maggio al Teatro dei Segni e in altri luoghi teatrali e non teatrali della città.

Trasparenze Festival continua a portare il teatro nei luoghi della vita sociale, aprendo il suo programma, per il secondo anno, con due spettacoli all’interno del Carcere di Modena.

Gli spettacoli in programma sono stati selezionati per chiamata diretta e attraverso un Bando che quest’anno è stato riservato a lavori realizzati in spazi all’aperto e luoghi non teatrali. Un programma elaborato dalla Direzione Artistica e dalla Konsulta, il gruppo di ragazzi tra i 16 e i 25 anni consolidato come avanguardia del pubblico attivo. Dei più di 270 progetti che hanno partecipato al Bando 2016, la Konsulta ne ha selezionati tre.

Tra le molte proposte di spettacoli, laboratori, concerti e incontri, impossibili da riassumere qui (l’invito è a consultare il programma sul sito dedicato), almeno la segnalazione di un piccolo capolavoro: H+G, la storia di Hansel e Gretel messa in scena da un gruppo di attori dell’Accademia Arte della Diversità e dalla danzatrice Chiara Michelini, diretti da Alessandro Serra, un lavoro prodotto da Teatro la Ribalta/Accademia Arte della Diversità – Accademia Perduta/Romagna Teatri.

,

5-8 maggio, Modena, luoghi e orari vari – info: 059 7114312, 389 7993351, 351 2426843, trasparenzefestival.it

 .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here