M+MI controsensi della vita di ogni giorno raccontati attraverso le immagini di sette cult movie. Inaugura domani al MAMbo 7 giorni, installazione video del duo M+M (al secolo Marc Weis e Martin DE Mattia) a cura di Laura Carlini Fanfogna e Gino Gianuizzi e visibile fino al prossimo 31 luglio. 7 giorni  è un progetto sviluppato tra il 2009 e il 2015, in cui l’attore austriaco Christoph Luser, si confronta con situazioni ambigue e dai toni emotivi contrastanti, ispirata a scene di celebri film girati tra gli anni ‘60 e ‘90. Sette episodi, uno per ogni giorno della settimana in cui ritroveremo riferimenti a Shining (1980) di Stanley Kubrick come espressione del lunedì; Il marito della parrucchiera, (1990) di Patrice Leconte per martedì; Un uomo, una donna (1966) di Claude Lelouch per mercoledì; Francesco (1988) di Liliana Cavani per giovedì; Tenebre (1982) di Dario Argento per venerdì; La febbre del sabato sera (1977) di John Badham per  sabato; Il disprezzo (1963) di Jean-Luc Godard per domenica. La doppia narrazione simultanea di ogni giornata/scena, alternata alla successiva con una proiezione su quattro canali, è studiata per creare un effetto enigmatico e inatteso e coinvolge lo spettatore con un effetto includente e immersivo.

 

LEONARDO REGANO

 

dal 10 giugno al 31 luglio 2016

Bologna, MAMbo Museo d’Arte Moderna di Bologna, via Don Minzoni 14

Info: www.mambo-bologna.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here