Tre serate per riflettere e confrontarsi su uno dei temi più affascinanti e controversi del pensiero occidentale: il Destino. È questa la nuova proposta della Biblioteca Illuminata, il breve ciclo di incontri filosofici promosso dalla Biblioteca di Misano Adriatico sotto la sapiente regia del suo direttore Gustavo Cecchini. Giunta alla 10ª edizione, la Biblioteca Illuminata  fa da pendant estivo alle rinomate e assai più corpose rassegne autunnali e primaverili ideate da Cecchini ben più di vent’anni fa, capaci di riscuotere ad ogni edizione un successo di pubblico strepitoso, da «tutto esaurito» ad ogni incontro.  E visto il tema e gli ospiti delle tre serate al Giardino della Biblioteca (in via Rossini 7) c’è da scommettere che anche la più breve delle rassegne misanesi saprà richiamare a sé un pubblico come sempre numeroso, competente e partecipe.

E dunque: esiste il Destino? C’è qualcuno o qualcosa che governa la nostra vita o siamo in balìa del caso oppure siamo noi, con il libero arbitrio, a determinarlo?  Sono, inutile dirlo, domande ancestrali che vanno alla radice del pensiero ontologico ed etico e che, nel corso dei secoli, hanno investito ogni ramo del sapere umano, dalla filosofia alla scienza, dall’arte alla religione. Per ragionare su questo intrigante argomento, Cecchini ha chiamato a Misano tre personalità di rilievo dell’odierno panorama intellettuale italiano.

mancuso_324

Si comincia la sera di martedì 28 giugno con Vito Mancuso, teologo tra i più originali e interessanti, che di recente ha pubblicato Dio e il suo Destino (Garzanti) nel quale propone una nuova visione del divino, non più onnipotente (Deus) né impersonale (Deum) ma partecipe nel processo umano (Trinitas). In altre parole, un Dio relazionale, che «si prende cura». E il riferimento alle «lezioni» di don Milani e al «Dio antifascista» di don Gallo è più che esplicito.

panepace_screen

Si prosegue mercoledì 29 con Antonio Pascale, scrittore e giornalista multitasking e ad alto gradimento, che ragionerà sul Destino in Amore, ponendosi la domanda: quanto conta la fatalità a determinare il nostro futuro? E la risposta è che forse il destino in amore è quella porta socchiusa da cui ogni tanto puoi sbirciare e allora vedi che nulla avviene per caso e che tutto ha un senso anche quando sembra non averlo.

Ultimo appuntamento giovedì 30 con Massimo Cacciari, che non ha bisogno di presentazioni. Il filosofo veneziano terrà una lectio-magistralis sul Destino dell’Europa, tema di quanto mai stringente attualità.

 

Dal 28 al 30 giugno, LA BIBLIOTECA ILLUMINATA 2016: IL DESTINO, incontri con Vito Mancuso, Antonio Pascale, Massimo Cacciari. Misano Adriatico (RN), Giardino della Biblioteca comunale, via Rossini 7. Ore 21,30. Info: 0541 618484, facebook.com/bibliotecamisano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here