Pierpaolo Zani-Ilpanediromagna

Un prato verdissimo e freschissimo che ricoprirà la centrale piazza Borghesi di Savignano sul Rubicone per sedersi sull’erba e degustare con traquillità e relax il proprio triangolo di piada.

Fino al 24 luglio Savignano sul Rubicone celebra la piadina, simbolo per eccellenza della Romagna, alle tradizioni della terra del Sangiovese e del buon vivere.

Otre ai migliori chioschi del territorio – ben dieci piadinerie saranno dislocate nel centro storico e nelle immediate vicinanze per offrire le proposte e gli abbinamenti più sfiziosi –  Piadiniamo presenterà un ricchissimo programma di spettacoli, folklore, mostre, animazione e attrazioni per grandi e bambini.

Sabato 23 luglio sono previsti diversi spettacoli in collaborazione con “La Notte del Liscio”: a partire dalle 21.30 si esibiranno Minor Swing Quartet, gruppo vincitore del contest Romagna mia 2.0 – Premio Casadei Sonora, Orchestra Claudio Cavalli, La Pneumatica Emiliano Romagnola e Edgardo Celli e i Revival con l’animazione de Le Sirene Danzanti. Domenica 24 luglio (inizio ore 20.30 in piazza Amati) entreranno in scena i 14 Maestri della scuola comunale di musica “Secondo Casadei” con il Concerto per Secondo Casadei, narrazione in musica, arrangiamenti e direzione a cura del prof. Roberto Siroli. Il corpo musicale ripercorrerà le tappe del percorso artistico del cretore del liscio attraverso precisi momenti musicali, tappe storiche di brani che hanno segnato la storia del folklore romagnolo, dalle prime composizioni a brani composti nella piena maturità artistica. I pezzi scelti, arricchiti da brevi racconti e aneddoti, segneranno i momenti più rappresentativi: le intuizioni e le innovazioni introdotte nell’orchestra come il sassofono, il banjo, il clarinetto in do, la cantante femminile, diventate poi un marchio di fabbrica della musica folkloristica romagnola. A seguire (ore 22) lo spettacolo “Aria di Rumagna”, musica popolare romagnola eseguita da Trio Iftode, noti come “I Violini di Romagna” (Teddi Iftode, primo violino; Radu Iftode, secondo violino; Vlad Iftode, tastiere). Con loro Gabriele Zelli che proporrà una divertente rassegna di aneddoti sulla Romagna e i romagnoli. Piazza Faberi (ore 21.30) accoglierà invece lo spettacolo della Rimini Dance Company a cura della locale sezione Aido.

In omaggio alla vocazione della città, Piadiniamo riserverà anche uno spazio alla fotografia con una mostra che ripercorrerà la storia della civiltà contadina (allestimento in via Cesare Battisti) e con la mostra Il pane di Romagna (Galleria della Vecchia Pescheria), Collettiva fotografica dei soci  del circolo fotografico “Cultura e Immagine” Andrea Angelini, Mario Beltrambini, Silvio Canini, Roberto Gibelli,  Giuliano Passuti, Angelo Tumedei, Pier Paolo Turci, Susanna Venturi e Pier Paolo Zani, strizzando l’occhio al 25° SI Fest di Savignano sul Rubicone.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here