Róisín Murphy
Róisín Murphy
Róisín Murphy

.

Dark cabaret, disco, house classica ed elettronica, la gioia e il dolore del pop, rivisitato in veste nuova, sono le sonorità prismatiche della talentuosa artista, capace di distinguersi per un timbro particolare e inconfondibile e per la sua sofisticata presenza scenica.

Take Her Up To Monto è il nuovo album uscito qualche giorno fa, l’8 luglio, e che fa seguito all’EP Mi Senti del 2014, una raccolta di classici della canzone italiana degli Sessanta e Settanta e soprattutto all’album Hairless Toys pubblicato appena un anno fa. Se Mi Senti era una specie di lettera d’amore alla vita creativa di Róisín,Hairless Toys e questo Take Her Up To Monto sono invece il risultato di cinque settimane di lavoro intensivo assieme allo storico collaboratore Eddie Stevens. Un lavoro che ha prodotto materiale sufficiente per entrambi gli album, di cui il primo, ha rappresentato l’introduzione, e Take Her up To Monto il risultato compiuto di una metamorfosi artistica. Il titolo prende spunto da una canzone folk irlandese resa famosa dai Dubliners che suo padre le cantava sempre quando era bambina.

Irlandese naturalizzata inglese (si trasferisce nel Regno Unito a 12 anni), Róisín Murphy inizia la sua brillante carriera nel 1994, appena 21enne, insieme a Mark Brydon con il quale co-fonda i Moloko, arrivando al successo planetario grazie alla celebre Sing It Back. Dieci anni dopo, nel 2004, debutta con il suo disco solista Ruby Blue che ottiene ottime recensioni sia dal pubblico che dalla critica, così come il suo secondo album, Overpowered (2007). Tra il 2009 e il 2013 continua a scrivere canzoni e a collaborare a progetti di altri artisti, per poi tornare sulle scene nel 2014 con l’Ep Mi senti.

Sul palco degli Agostiniani Roisin Murphy sarà accompagnata da Ed Stevens alla tastiera, Jamie McCredie alla chitarra, Kevin Toublant al basso  e  Jeremy Doulton alle percussioni.

.

14 luglio, ore 21.15 – Rimini, Corte degli Agostiniani – ingresso 18 euro – info: 0541 704294–96, sagramusicalemalatestiana.it

,

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here