1-el-zorro-6Le colline del Rubicone si trasformano, per cinque giorni, nella capitale italiana del Teatro di Figura. Spostato ormai da anni nell’entroterra romagnolo, il Festival Internazionale dei Burattini e delle Figure Arrivano dal mare! riproporrà (oltre a incantevoli location) la sua «ricetta»: spettacoli provenienti da diversi Paesi intrecciati a momenti di riflessione su una delle arti teatrali più antiche al mondo.

Saranno messe a confronto performance della tradizione spagnola dei catalani Toni Rumbau ed Eudald Ferrè e degli andalusi Titeres Etcetera di Granada, di quella francese, i Pas Sage assieme al Théâtre Chignolo, e di quella italiana, la più ricca: dal piemontese Bruno Niemen ai bolognesi Romano Danielli e Mattia Zecchi, dai lombardi Walter Broggini e Chicco Colombo alla romagnola Famiglia Monticelli.

E ancora: nella sezione Panorama verranno presentate le ultime produzioni delle compagnie di Teatro di Figura italiane, tra cui alcune anteprime nazionali. Dalle più note come il Teatro delle Briciole (Parma), il Teatro Gioco Vita (Piacenza), il Melarancio (Cuneo), CTA (Gorizia), Ca’ Luogo d’Arte (Reggio Emilia), La Casa di Pulcinella (Bari) e il Teatro degli Accettella (Roma) agli artisti più giovani e ai debuttanti. Della «Grammatica delle mani» si parlerà in un convegno internazionale volto a definire scientificamente le regole che guidano il teatro dei burattini: «Cosa collega fra loro tradizioni antiche di spettacolo (ancora vivacissime ovunque) e quale segreta struttura ne determina il successo e l’efficacia? La risposta sta nella mano, strumento predisposto, dall’opponibilità del pollice, a rappresentare naturalmente la figura umana. Nei movimenti possibili delle dita sono contenuti un linguaggio e una ‘grammatica’ universalmente compresi e applicati. La maestria e la fantasia dei burattinai hanno rivestito la mano e ne hanno fatto un burattino, diverso per colori, espressione e carattere. Pulcinella, Punch, Petrushka, Fagiolino, Sandrone e Sganapino sono varianti di questo antico ‘format’ ancora efficace e attraente».

Una mostra esibirà burattini dall’Ottocento ad oggi, mentre un cabaret notturno, il Manesco Cabaret, svelerà al pubblico gli elementi eterni (e i trucchi) della «grammatica burattinesca»: bastonate, fughe, inseguimenti, balletti di chiusura. Gran finale con il Carnevale dei Burattini: venti compagnie sfileranno nel centro di Gambettola intrecciando le mani nei loro teatrini. Siate curiosi, salite in collina.

20-25 settembre 2016

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEI BURATTINI E DELLE FIGURE «ARRIVANO DAL MARE!»

Gambettola, Longiano, Gatteo, Savignano e Montiano (FC)

info: 0544 509590, arrivanodalmare.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here