kRiprende la programmazione di musica di ricerca dell’Area Sismica di Forlì. In calendario due interessanti formazioni giapponesi che si muovono al confine della tecno senza usare nessun strumento elettronico. I Kukangendai (23 ottobre) gruppo rock sperimentale fondato nel 2006 da Dzyunei Noguchi (chitarra, voce), Keisuke Koiano (basso) e Hideaki Yamadoi (batteria). I loro brani, trance-dance, sono costruiti con ripetizioni di serie ed interruzioni previste che possono sembrare errori. La band collabora con il famoso rapper ECD, con il musicista iconico, regista e artista Norimizu Ameya e con la compagnia di danza Kakuya Ohashi.

Poi i Goat (20 novembre), gruppo di Osaka che si cimenta in musica d’avanguardia caratterizzata da ripetizioni seriali della batteria di Tetsushi Nishikawa, il sassofono di Akihiko Ando reso quasi muto da una bottiglia di plastica e il basso e chitarra rispettivamenti di Atsumi Tagami and Koshiro Hino che suonano in maniera sorda e ossessiva. L’insieme è una minimal tecno travolgente. Da non perdere.

 

23 ottobre e 20 novembre, Forlì, Area sismica, Ravaldino in Monte, via Le selve 23, ore 22, info: areasismica.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here