La danzatrice e coreografa Claudia Triozzi porta a Bologna il suo ultimo lavoro, “Un CCN en terre et en paille”, ospite di Xing allo spazio Raum di Bologna . Il lavoro di Triozzi fa parte del progetto Pour Une Thèse Vivante, riflessione sulla scrittura d’artista partita nel 2011 e coprodotta da Xing. Parigi, Bologna e Casablanca sono unite nell’indagine promossa da Triozzi sull’atto dell’abitare e del costruire da sé la propria abitazione. “Costruire una casa da soli, non è solo voler vivere in una casa, ma voler vivere nella casa che abbiamo costruito noi stessi.”, scrive Triozzi. La casa è scelta come elemento primario, in grado di offrire a chi la vive riparo e un’opportunità di sopravvivenza. I dialoghi con carpentieri, bio-architetti, abitanti di villaggi arricchiscono ad ogni tappa di nuovi frammenti il lavoro di Claudia Triozzi,  e la porteranno alla realizzazione di un vero atto scenico nel 2018. Da Raum è di scena il capitolo quinto della sua ricerca, intitolato Habiter pour créer , che punta a rendere visibile la relazione tra l’atto di abitare un luogo e il processo fisico della sua creazione. della sua fondazione: scavare, spostare, prendere, occupare, curare, impastare, rimuovere, sbagliare, sporcarsi le mani, resistere al mattone! Terra, paglia e legno! Una drammaturgia in cui i corpi vengono messi alla prova dalle difficoltà e dai limiti della preparazione dei materiali di costruzione, un “fare quello che si può”. Appuntamento mercoledì 26 ottobre in via Ca’ Selvatica 4, ore 22.

 

5347_foto_triozzi_ccn

 

Leonardo Regano

mercoledì 26 ottobre 2016 h. 22

Un CCN en terre et en paille
Pour une thèse vivante – épisode 5: Habiter pour créer 

Xing/ Raum

Bologna, via Ca’ Selvatica 4/d

tel. 051331099

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here