Dal prossimo sabato, lo CSAC di Parma cambia volto e presenta sette rinnovate sezioni del percorso espositivo permanente. Oltre 600 le nuove opere in mostra, tratte dallo straordinario patrimonio, che vanta più di dodici milioni di pezzi nell’Archivio dell’Università parmense. Nella splendida cornice della Abbazia cistercense di Valserena trovano spazio interventi installativi di grandi autori contemporanei tra cui Giulio Paolini, Lucio Fontana, Giuseppe Uncini che si uniscono ad un percorso che si snoda tra arte, fotografia, progetto media e spettacolo. Nell’ambito del nuovo riallestimento, nella cappella dedicata al tema Pittura, materia, téchne Concetto Pozzati ha pensato a un progetto di allestimento della serie di tele “Ciao Roberta”, che troverà il suo completamento nella Sala delle Colonne con un’antologica di disegni dagli anni Cinquanta al 2000, selezionati dallo stesso Pozzati all’interno del Fondo conservato allo CSAC. Accanto al maestro bolognese, Ignazio Gardella è protagonista della cappella Storie di architettura con i progetti per il PAC  di Milano, per Borsalino e per la IX Triennale di Milano, mentre l’insula ospiterà due progetti di Luigi Vietti e Roberto Menghi. A questa si affiancherà la sezione Il progetto degli oggetti, interamente dedicata a Enzo Mari e Il progetto del corpo sarà raccontato attraverso i disegni e i bozzetti delle Sorelle Fontana, protagoniste assolute dell’alta moda italiana, mentre la sezione Abitare la scena vedrà un rinnovamento dei costumi conservati all’interno dell’archivio dell’Atelier Farani, originariamente pensati per cinema, opera e teatro. La cappella Foto-Grafia presenterà quindi un allestimento dedicato alle figure del dopoguerra, tra neorealismo, formalismo e fotogiornalismo come Nino Migliori, che occuperà l’insula centrale, mentre sulle pareti si articoleranno i racconti dagli archivi Publifoto e Dessena Roma e Milano, Mario Giacomelli e Gualberto Davolio Marani, a restituire diverse ricerche e declinazioni della fotografia italiana dagli anni Trenta al secondo dopoguerra. Chiuderà L’archivio cresce, uno spazio dedicato alla presentazione delle più recenti donazioni agli archivi CSAC, tra cui quelle di Mario Cresci e Pino Pinelli.  (leonardo regano)

pozzati-csac

Dal 26 novembre

Parma, CSAC Centro Studi e Archivio della Comunicazione

Abbazia di Valserena, Strada Viazza di Paradigna, 1

Info: tel. +39 0521 607791; mail. servizimuseali@csacparma.it; www.csacparma.it

Orari: mar – ven 10 – 15; sab e dom 10 – 20

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here