lorizzonte-dipinto_guido-salviniNell’ambito del più ampio progetto Scene da Romeo e Giulietta. Un percorso sulle parole di Shakespeare (a cura di Teatrino Giullare ed Elena Di Gioia/Associazione Liberty) che ha preso vita a Bologna lo scorso 25 ottobre e continuerà con diversi spettacoli, mostre, incontri e performance, fino a dicembre, giovedì 10 novembre (ore 18) sarà proiettato presso la Cineteca di Bologna il film L’orizzonte dipinto di Guido Salvini; introducono Gerardo Guccini e Michele Canosa, Università di Bologna.

L’orizzonte dipinto, definito dalla critica di allora “il primo film italiano sul teatro”, racchiude molte gemme: prima fra tutte il fatto che la pellicola è stata riscoperta grazie alle ricerche svolte da Gerardo Guccini e Michele Canosa del Dipartimento delle Arti – Università di Bologna.

Il pubblico avrà l’occasione di scoprire in questa pellicola, girata a Cinecittà nell’estate del 1940, un cast spettacolare, il fior fiore del palcoscenico italiano degli anni ‘30 con i più grandi attori e attrici di fine ‘800 – inizio ‘900 e giovani all’inizio di una successiva brillante carriera.

Tra gli altri: Ermete Zacconi, Paolo Stoppa, Renzo Ricci, Memo Benassi, Cesco Baseggio, Armando Falconi, Irma Gramatica, Arnoldo Foà, Valentina Cortese, qui al suo debutto cinematografico.

La trama narra le vicende, tra speranze, illusioni e delusioni, di una giovane con il sogno della recitazione nella prosa teatrale. Dopo vari tentativi arriva a Milano e sarà scritturata da un’importante compagnia della città. Arrivano così echi della storia del teatro e di una messa in scena di Romeo e Giulietta.

Giovedì 10 novembre, Cinema Lumière – Sala Officinema/Mastroianni, via Azzo Gardino, 65/B Bologna, 18.00, cinetecadibologna.it, associazioneliberty.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here