Il cuoco lucano Mario Ferrara presenta a Bologna il suo primo libro di ricette ed esperienze

 

copertina-scaccomatto-da-chef-edizioni-del-loggione

Un esempio che diventa insegnamento. E’ questa la filosofia che accompagna il primo libro dello chef Mario Ferrara dal titolo “Scacco matto. Cuochi si diventa” (edizioni del Loggione).

La presentazione alla presenza dell’autore avverrà giovedì 17 novembre (ore 18) a Bologna, presso l’Eataly di via Orefici, dove il giornalista Bruno Damini converserà con l’autore prima di degustare una cena dove saranno diversi chef a riproporre le ricette dello stesso Ferrara.

«In cucina come nella vita, per crescere e per costruire il proprio cammino, bisogna prima di tutto fare esperienze, poi apprendere tecniche e conoscere prodotti – spiega lo chef – ma soprattutto imparare a rispettare se stessi e gli altri. Tutto questo, per trovare e scegliere alla fine la propria strada». Ed è proprio la volontà di diffondere questi principi che ha spinto il cuoco di origini lucane a cimentarsi nella scrittura per dar vita a pagine che profumano di ricordi genuini e sinceri a partire dalle origini contadine per arrivare alle esperienze di studio e di lavoro nelle cucine di ristoranti prestigiosi fino all’apertura dello Scaccomatto, il locale avviato a Bologna trent’anni fa insieme al fratello Enzo.

“I miei genitori Michele e Lucia viaggiavano su un carretto tirato da un cavallo pieno di ortaggi, legumi e grano e quando mia madre ebbe le doglie – conclude Ferrara – dovette recarsi al paese e mi piace immaginare che fu in quel momento che mi accorsi che il mondo intorno a me era pieno di verdure, grano, uova fresche, frutta e probabilmente da subito dovetti udire il rumore del ferretto con cui mia nonna preparava i maccarune”. Ecco lo spunto per la prima ricetta del libro, quella dei maccarune, un formato di pasta lucana a base di farina di grano duro e acqua che sorprende per la sua bontà, a dispetto degli ingredienti poveri. Nel libro ne seguono tante altre, accomunate da un concetto di cucina rispettoso della genuinità, della qualità della materia prima rigorosamente italiana e della stagionalità.

Per info e prenotazioni della cena con gli chef: 051 0952820, eataly@eatalybologna.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here