Lea Moro, Le Sacre du Printemps, a ballet for a single body  - foto di Dieter Hartwig
Lea Moro, Le Sacre du Printemps, a ballet for a single body – foto di Dieter Hartwig

.

Torna a Parma dal 24 novembre al 10 dicembre la ventunesima edizione del Festival Internazionale di Performing Arts Natura Dèi Teatri, diretto da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto di Lenz Fondazione.

La sezione autunnale del Festival si aprirà con la danzatrice e coreografa svizzera Lea Moro, stella nascente della scena contemporanea europea per la prima volta in Italia, che presenterà in prima nazionale a Natura Dèi Teatri Le Sacre du Printemps, a ballet for a single body: «101 anni fa Stravinsky compose e Nijinsky coreografò un balletto che ruppe tutte le convenzioni. Il mio lavoro si compone di due parti: L’adorazione della terra e The Sacrifice. Ho scelto la forma di assolo come elemento di opposizione in grado di interrogare la rappresentazione individuale: il corpo singolare rappresenta tutto l’ensemble del balletto originale».

Lea Moro è una performer e coreografa con sede a Berlino e Zurigo. Ha studiato presso la Scuola Teatro Dimitri e presso il Centro Laban di Londra. Si è laureata al Centro Interuniversitario per la Danza di Berlino. Il suo lavoro coreografico (b)reaching stillness del 2015 è stato invitato alla Piattaforma della Danza Tedesca. Nel 2015/16 Lea Moro è stata Artista in Residenza presso il Centro K3 per la Coreografia I Tanzplan di Amburgo, dove ha sviluppato l’assolo The End of the Alphabet. Nel 2013/14 ha creato l’assolo Le Sacre du Printemps, a ballet for a single body. Gli spettacoli di Lea Moro sono in tour a livello internazionale: Zurigo, Berna, Helsinki, Amburgo, Losanna. Lea Moro è stata nominata “coreografa di talento” all’interno dell’annuario 2015 della rivista tanz. Nello stesso anno ha ricevuto la borsa di studio Elsa-Neumann della città di Berlino, nel 2014 la borsa di studio danceWEB durante il Festival ImPulsTanz a Vienna. Nel 2014-2016 è stata sostenuta dal PAP Mentoring Programme di Berlino e nel 2016 ha ricevuto il sostegno produttivo del Senato di Berlino. Lea Moro ha co-fondato l’Acker´Festival Berlin. Tra il 2012 e il 2014 è stata membro del Consiglio del Senato Accademico dell’Università delle Arti di Berlino. Dal 2014 essa è parte del team curatoriale per il programma di Residenze Artistiche Schloss Bröllin.

.

24 novembre, ore 21 – Parma, Lenz Teatro, Via Pasubio 3/e – info: 0521 270141, 335 6096220, lenzfondazione.it

.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here