sgrena

Martedì 13 dicembre alle ore 18.30 Palazzo Rasponi ospita un nuovo appuntamento per la rassegna letteraria Il Tempo Ritrovato. Giuliana Sgrena parlerà del suo nuovo libro “Dio odia le donne”, edito da Il Saggiatore, dialogando insieme alla ex-giornalista Rai Carla Baroncelli. Con quest’ultimo lavoro, la giornalista de Il Manifesto conduce un’indagine sul monoteismo e sui suoi pregiudizi contro le donne.

Testi, confessioni e rituali distanziano tra loro le principali religioni monoteiste. Eppure su un punto sembrano trovarsi d’accordo: la donna è inferiore, tentatrice e peccatrice. L’unica sua possibilità di salvezza sembra quella di essere vergine o madre e moglie. “Dio odia le donne” è un’analisi puntuale e priva di censure sulla rappresentazione della donna e il suo rapporto con le religioni monoteiste. A partire dall’analisi e dal confronto dei testi sacri, Giuliana Sgrena evidenzia la sostanziale sottomissione del genere femminile perpetuata da una serie di norme, costumi e tradizioni che condizionano la sua vita e il suo ruolo sociale. Indagando le ragioni e le maniere con cui la religione opprime e sottomette la donna, la scrittrice estende la riflessione anche a una serie di tematiche attuali, come l’infibulazione, l’obbligo del velo o il femminicidio, che sembrano anch’essi rispondere a un ideale di donna confinata all’interno di categorie di purezza e verginità.

Martedì 13 dicembre, Giuliana Sgrena “Dio odia le donne”, Ravenna Palazzo Rasponi, ore 18.30 – info: iltemporitrovatoravenna.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here